Il mistero del bambino “sospeso” sul lavandino