,,

Yara, Massimo Bossetti denuncia i magistrati per depistaggio

Massimo Bossetti avrebbe denunciato i magistrati per depistaggio, in relazione ai reperti e campioni di Dna utilizzati come prove a suo carico

Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo per l’omicidio della tredicenne Yara Gambirasio, avrebbe denunciato i magistrati di Bergamo per depistaggio. Lo rivela il settimanale Oggi, che ha dedicato alcune pagine al noto caso di cronaca nera del 2010. Il depistaggio sarebbe correlato alle presunte anomalie sui reperti e i campioni di Dna utilizzati come prove.

Lo scorso 3 giugno la Corte d’assise di Bergamo ha respinto nuovamente la richiesta dei legali di Bossetti di accedere ai reperti, una decisione che è stata accolta duramente dai diretti interessati. L’avvocato Claudio Salvagni, su Facebook, ha pubblicato un lungo sfogo in difesa del suo assistito.

“Massimo Bossetti è innocente – ha scritto Salvagni – se mai avessi avuto dei dubbi, ora ne ho la certezza. Il non risultato ottenuto con la nuova pronuncia della Assise di Bergamo è, nuovamente, la dimostrazione della piena innocenza di Bossetti e che è semplicemente, al pari di tanti e tanti altri ingiustamente condannati, vittima di un sistema sordo e cieco. Solo che a Massimo non è data neppure la possibilità di dimostrarlo, mai gli è stata data!”.

L’avvocato prosegue con un elenco di dubbi e domande: “Cosa nascondono quei reperti e campioni di così tremendo? Cosa si vuole celare alla difesa? Perché negare pervicacemente qualcosa a cui eravamo già stati autorizzati? Perché questa paura della verità?”.

“Se prima, per rispetto, avevo solo dei dubbi, ora sento che c’è qualcosa di tremendo dietro questa costante chiusura”, ha sottolineato Salvagni.

VirgilioNotizie | 09-06-2021 17:10

Da Bossetti a Stasi: che lavori fanno i detenuti in carcere Fonte foto: ANSA
Da Bossetti a Stasi: che lavori fanno i detenuti in carcere
,,,,,,,