,,

Giovanni Floris attacca Francesco Lollobrigida a Otto e mezzo per il caso Trenitalia: parole di fuoco a La7

Per Floris, Lollobrigida e altri esponenti di Fratelli d'Italia fra cui Giorgia Meloni sarebbero privi del senso di opportunità e inadatti ai loro ruoli

Pubblicato il:

Floris contro Lollobrigida sul caso Trenitalia negli studi di Otto e mezzo. Con i consueti toni moderati, ma con argomentazioni durissime, il giornalista ha condannato il ministro dell’Agricoltura e altri esponenti di Fratelli d’Italia per una serie di atteggiamenti mostrati negli ultimi mesi.

Floris critica Lollobrigida

Per Floris, i più alti rappresentanti di Fratelli d’Italia sarebbero privi dei requisiti formali e sostanziali che li renderebbero adatti ai loro ruoli.

Non hanno il “senso dell’opportunità”, commenta il conduttore di Dimartedì.

Giovanni FlorisFonte foto: ANSA

Come è noto, il ministro Lollobrigida si trovava a bordo di un convoglio Trenitalia in forte ritardo.

Il politico ha chiesto di poter scendere dal treno e la richiesta gli è stata accordata: Lollobrigida è infine sceso a una fermata straordinaria a Ciampino, è salito a bordo di un’auto blu e si è recato a un impegno istituzionale a Caivano.

Il diretto interessato si è difeso sostenendo che la fermata straordinaria non sarebbe stata approntata esclusivamente per lui, ma anche per tutti i passeggeri che avessero desiderato scendere.

“Mi viene da pensare, ma come si fa?“, si domanda Floris. “Sei un ministro importante che è già incappato in tante gaffe, no? Sostituzione etnica… i poveri mangiano meglio… hai vietato la carne sintetica che non esiste…”

“Non ho dubbi che, se hanno aperto le porte, allora Trenitalia ha quella procedura. Ma come ti viene in mente di chiedere di applicarla?”, si domanda Floris.

“Sei un ministro che ha fatto dei proclami populisti, quando stava all’opposizione, un tratto della propria identità”.

“Sembra che adesso abbiano finito di recitare la parte dell’opposizione e inizino a recitare la parte dei governanti, con tutto il peggio che questo implica”, commenta.

Poi un suggerimento politico: “Un ministro che avesse voluto approfittare dell’opportunità del treno fermo avrebbe mandato un bellissimo messaggio a Caivano dicendo ‘Io purtroppo sono bloccato e scioperano pure’. “Magari poteva dare pure un contenuto politico” alla vicenda, dice Floris.

Il senso dell’opportunità

“Il ministro che vuole scendere dal treno, siccome lo può fare, lo fa e non valuta l’opportunità fa immaginare che stiano entrando, o siano già entrati, in una bolla in cui ci si sente protetti dal senso dell’opportunità, dalla critica“.

“Il senso del piccolo potere viene a tutti nei vari lavori. Viene al capoufficio, viene a noi… ma quando tu hai la possibilità di utilizzare il tuo potere, tanto più devi avere un senso di opportunità che ti limita. Stanno facendo capire che questo senso di opportunità non lo hanno”.

Attacco ai vertici di Fratelli d’Italia

“Prima l’ha fatto capire la Russa in tante occasioni come presidente del Senato, poi l’ha fatto capire il presidente del Consiglio. Poi l’hanno fatto capire tanti piccoli rappresentanti che stanno dando l’idea di una classe politica che non è adeguata al ruolo che sta svolgendo”.

 

Floris attacca Lollobrigida a Otto e mezzo Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,