,,

Usa, uomo armato prova a entrare a Washington: "Mi sono perso"

Un 31enne, armato, ha provato a entrare nell'area dove Joe Biden giurerà da presidente mercoledì: arrestato, ha detto di essersi perso

Nella giornata di venerdì 15 gennaio un uomo ha provato a entrare nel perimetro chiuso del centro di Washington, dove mercoledì 20 gennaio giurerà il nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. L’uomo è stato fermato a un posto di blocco: dopo aver mostrato false credenziali, è stato sorpreso con una pistola e oltre 500 munizioni. La giustificazione? Ha raccontato agli agenti di essersi perso: è stato arrestato. La notizia è stata ripresa dall’Agi.

Usa, uomo armato prova a entrare a Washington: “Mi sono perso”

L’uomo arrestato si chiama Wesley Allen Beeler, ha 31 anni ed è residente a Front Royal, in Virginia. Aveva con sé una pistola semiautomatica Glock, con caricatore da 17 colpi, oltre a 509 munizioni e 21 proiettili per fucile.

Al posto di blocco ha presentato un accredito falso per accedere al perimetro dove Joe Biden terrà il giuramento il prossimo mercoledì.

La polizia, dopo l’arresto, ha sequestrato le armi di Beeler, che è apparso davanti a un giudice di Washington nella giornata di sabato 16 gennaio: gli è stata concessa la libertà provvisoria, col divieto di tornare a Washington se non per le udienze future.

Intervistato dal Washington Post, Beeler ha spiegato di essere arrivato nella capitale per lavorare, proprio nel giorno del giuramento, come agente di sicurezza privata per una società: l’accredito mostrato agli agenti sarebbe stato quello che gli aveva dato l’azienda.

“È stato un errore innocente“, ha raccontato, spiegando di essersi avvicinato agli agenti dopo essersi “perso” nella città. Ai poliziotti ha anche detto di avere la licenza, ma di averla dimenticata a casa.

Nell’intervista ha smentito il fatto di trasportare con sé oltre 500 proiettili in macchina, come sostenuto invece dalla polizia nel suo verbale.

Washington blindata dopo l’assalto a Capitol Hill

Washington e le capitali dei 50 Stati federali sono in massima allerta dopo che la stessa Fbi ha indicato di avere indicazioni di possibili “proteste armate” pianificate in tutto il Paese nei giorni che mancano all’inaugurazione.

La cerimonia dell’insediamento solitamente è una festa che attira americani da ogni angolo della nazione, ma dopo l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio, Washington è una città blindata.

VirgilioNotizie | 17-01-2021 08:34

Usa, Biden è presidente. Le immagini dell'assalto al Congresso Fonte foto: ANSA
Usa, Biden è presidente. Le immagini dell'assalto al Congresso
,,,,,,,