,,

Imbarazzo al vertice Nato, Erdogan saluta Boris Johnson: il video della curiosa reazione diventa virale

Dopo l'ok della Turchia all'ingresso di Svezia e Finlandia della Nato, il capo di Stato e il premier sono apparsi decisamente complici a Madrid

Pubblicato il:

Incontro imbarazzante all’ultimo vertice Nato tra il primo ministro inglese Boris Johnson e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il video del saluto tra i due è diventato subito virale, ripreso sui social network come un meme.

L’imbarazzante saluto tra Erdogan e Boris Johnson

Che i nervi siano sempre tesi agli incontri tra le autorità internazionali non è un mistero, e in questo particolare periodo di crisi la situazione non è certo migliorata.

Lo dimostra un video girato nella capitale spagnola durante il summit dei Paesi appartenenti che hanno sottoscritto il Patto Atlantico, in cui si è parlato dell’ingresso della Finlandia e della Svezia.

Nel filmato, diventato subito virale, si vede Boris Johnson intento a scrivere degli appunti e Recep Tayyip Erdogan apparire da dietro e afferrargli la spalla.

Sentendosi toccare, il premier britannico si è prima voltato, cercando di capire a chi appartenesse la mano sulla sua schiena, per poi afferrarla e spostarla con veemenza, quasi infastidito.

Riconoscendo solo in un secondo momento il presidente turco, che lo ha saluto al suono di “Ciao, mio caro amico!”, il primo ministro si è rilassato, sorridendo e stringendo la mano a Erdogan.

Lo “scambio di accuse” davanti a Joe Biden

I due sono stati protagonisti anche di un’altra divertente scena, che ha mostrato un’inedita complicità e un lato giocherellone che raramente viene fuori durante questi summit.

Erdogan ha infatti iniziato a indicare Johnson, come a volerlo incolpare di qualcosa, e l’inglese ha risposto alle accuse indicando a sua volta il turco. Davanti agli occhi divertiti di Joe Biden.

Imbarazzo al vertice Nato, Erdogan saluta Boris Johnson: il video della curiosa reazione diventa viraleFonte foto: ANSA
Erdogan e Johnson al summit Nato. Al centro Joe Biden.

La poesia contro Erdogan di Boris Johnson

Tra il presidente della Turchia e il primo ministro del Regno Unito, in passato, non c’è sempre stata questa curiosa amicizia. Anzi, l’ex sindaco di Londra ha attaccato sulla stampa il capo di Stato anatolico.

Durante un’intervista avevo suo malgrado partecipato a una gara di poesiaindetta per la libertà di espressione, dopo il caso di un comico straniero censurato in Turchia per aver fatto una battuta sul presidente.

Il sonetto improvvisato non risparmiava insulti contro Erdogan, definito come un onanista e uno zoofilo amante delle capre. E fece vincere al politico inglese, anche senza un’iscrizione ufficiale al concorso, un premio.

Quello per la miglior composizione offensiva contro il presidente turco indetto da The Spectator, settimanale britannico di politica e attualità.

,,,,,,,