,,

Coronavirus, Alessia l'infermiera mostra i segni della mascherina

Un'altra foto, un'altra infermiera mostra i segni del lavoro massacrante in ospedale contro il Covid-19

Più dei virologi, più dei politici, più degli economisti. In questo momento i protagonisti sono loro. Stiamo parlando di medici e infermieri che lavorano sul campo per ore e ore negli ospedali e soprattutto nelle terapie intensive intasate dai ricoverati per il coronavirus. E dopo Elena Pagliarini ecco che sale agli onori della cronaca un altro di questi angeli simboli della lotta al Covid-19. Si chiama Alessia Bonari e ha voluto mostrare i segni sul suo volto della mascherina indossata per tante ore consecutive. Con un appello: “Non vanificate tutto!

Alessia Bonari è una infermiera. Sul suo profilo Instagram si è scattata un selfie. Ma non uno di quelli che si vedono di solito in giro, oramai virali tra uomini e donne, bensì con un viso provato. Anzi emaciato. E con i segni, veri e propri lividi sulle guance. E lo sguardo stanco dopo un duro turno di lavoro in ospedale.

Fate la vostra, ve lo chiedo per favore“. Il suo post con l’appello a restare a casa per contenere il contagio da coronavirus è uno dei più condivisi nelle ultime ore. “In questo momento mi trovo ad affrontare questa emergenza sanitaria. Ho paura anche io, ma non di andare a fare la spesa, ho paura di andare a lavoro. Ho paura perché la mascherina potrebbe non aderire bene al viso, o potrei essermi toccata accidentalmente con i guanti sporchi, o magari le lenti non mi coprono nel tutto gli occhi e qualcosa potrebbe essere passato”, scrive.

Alessia Bonari si è laureata in Infermieristica a Siena nel 2018 e da meno di un anno lavora all’ospedale di Grosseto, secondo Repubblica, anche se la foto è taggata logisticamente a Milano. Ora si trova in prima linea contro il virus che sta terrorizzando il mondo e che sta tentando di mettere in ginocchio l’Italia. Quindi l’appello: “Quello che chiedo a chiunque stia leggendo questo post è di non vanificare lo sforzo che stiamo facendo, di essere altruisti, di stare in casa e così proteggere chi è più fragile. Noi giovani non siamo immuni al coronavirus, anche noi ci possiamo ammalare, o peggio ancora possiamo far ammalare. Non mi posso permettere il lusso di tornarmene a casa mia in quarantena, devo andare a lavoro e fare la mia parte. Voi fate la vostra, ve lo chiedo per favore”.

Nelle ultime ore un’altra infermiera, Elena Pagliarini, dell’ospedale di Cremona, è diventata famosa in tutta Italia per la sua foto, scattata da Francesca Mangiatordi, medico del Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore di Cremona, in cui Elena è appena caduta nel sonno, stremata dall’ennesimo infinito turno di lavoro in reparto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sono i un’infermiera e in questo momento mi trovo ad affrontare questa emergenza sanitaria. Ho paura anche io, ma non di andare a fare la spesa, ho paura di andare a lavoro. Ho paura perché la mascherina potrebbe non aderire bene al viso, o potrei essermi toccata accidentalmente con i guanti sporchi, o magari le lenti non mi coprono nel tutto gli occhi e qualcosa potrebbe essere passato. Sono stanca fisicamente perché i dispositivi di protezione fanno male, il camice fa sudare e una volta vestita non posso più andare in bagno o bere per sei ore. Sono stanca psicologicamente, e come me lo sono tutti i miei colleghi che da settimane si trovano nella mia stessa condizione, ma questo non ci impedirà di svolgere il nostro lavoro come abbiamo sempre fatto. Continuerò a curare e prendermi cura dei miei pazienti, perché sono fiera e innamorata del mio lavoro. Quello che chiedo a chiunque stia leggendo questo post è di non vanificare lo sforzo che stiamo facendo, di essere altruisti, di stare in casa e così proteggere chi è più fragile. Noi giovani non siamo immuni al coronavirus, anche noi ci possiamo ammalare, o peggio ancora possiamo far ammalare. Non mi posso permettere il lusso di tornarmene a casa mia in quarantena, devo andare a lavoro e fare la mia parte. Voi fate la vostra, ve lo chiedo per favore.

Un post condiviso da Alessia Bonari (@alessiabonari_) in data:

VirgilioNotizie | 11-03-2020 10:39

83712007_1062569437436854_4049383504707317763_n Fonte foto: Instagram
,,,,,,,