,,

Bagheria, figlia 17enne confessa l'omicidio della madre 55enne durante l'interrogatorio: l'avrebbe strangolata

La donna, maestra elementare, sarebbe stata strangolata al termine di una lite dalla figlia 17enne: la confessione durante l'interrogatorio

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Omicidio a Bagheria, in provincia di Palermo, dove una 55enne è stata trovata morta all’interno della propria abitazione. Il decesso, in un primo momento, sembrava essere stato causato da un suicidio, inscenato dalla figlia 17enne. La minorenne, però, durante l’interrogatorio avrebbe confessato di averla strangolata al termine di una lite.

Bagheria, morta una 55enne

Secondo quanto riferito dalle testate locali a perdere la vita è stata Laura Spanò, 55enne insegnante in una scuola elementare di Casteldaccia, a pochi chilometri da Palermo. La vittima è stata trovata priva di vita nella propria abitazione di corso Butera a Bagheria, paese alle porte di Palermo.

A lanciare l’allarme erano stati i familiari della donna, che da diverse ore provavano a mettersi in contatto con lei, ma senza risposta. Chiamati i soccorsi, una volta sul posto 112 e 118 hanno fatto irruzione in casa trovando la donna. A nulla sono valsi i soccorsi, con il personale medico che non ha potuto far altro che constatare il decesso della 55enne.

Bagheria (Palermo), donna trovata morta in casa: giallo sul decesso di una 55enne, l'allarme della famigliaFonte foto: Virgilio Notizie
Bagheria, noto comune in provincia di Palermo

Indagini sulla morte

Dopo aver provato varie volte a rianimarla e aver constatato la morte, i soccorsi hanno avvertito le forze dell’ordine che hanno chiamato il medico legale di turno. Sul posto anche gli investigatori che hanno sin da subito cercato di ricostruire quanto era successo.

Tra i primi a essere sentiti è stata la figlia 17enne, convivente con la donna, che aveva avvertito le forze dell’ordine.

La lite con la figlia e la confessione

La 17enne, secondo quanto raccontato da La Repubblica, aveva chiamato i soccorsi dopo aver visto la madre esanime a terra.

La ragazza aveva dichiarato che la donna aveva ingerito delle pillole dopo un litigio, creando quindi nella mente degli investigatori uno scenario di una morte per suicidio.

Nel giro di poco, però, la tesi della 17enne è crollata: durante l’interrogatorio ha confessato di aver ucciso la madre al termine di una lite.

La ragazza è ora in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario. Da quanto appurato dal commissariato di Bagheria e dalla squadra mobile di Palermo tra le due donne, da tempo, c’erano tensioni.

polizia-bagheria Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,