,,

Sauro Borghi sindaco Pd a San Prospero accusato di frasi sessiste, nel mirino le dottoresse: "Catorci"

Sauro Borghi, sindaco Pd di San Prospero, è stato accusato per delle frasi sessiste e criticato dalle donne del partito di Modena. Cosa ha detto

Pubblicato il:

Il sindaco di San Prospero, nel Modenese, finisce nella bufera per alcune frasi sessiste. L’accusa arriva in seguito a un evento pubblico della sanità locale, quando ha interrotto il direttore di Chirurgia dell’ospedale di Mirandola per commentare le neo assunte, definite “belle e giovani”, mentre a un altro medico “danno solo dei catorci”. Le critiche arrivano da fuori e dentro il Partito Democratico, con la voce di Giuditta Pini (modenese) che si alza contro Borghi e lo definisce “imbarazzate e fiori dal tempo”.

L’accusa di sessismo a Borghi

In un evento pubblico sulla sanità il sindaco di San Prospero, Sauro Borghi, ha fatto alcune dichiarazioni che sono state subito additate come sessiste. Nel merito, il sindaco ha interrotto il direttore della chirurgia dell’ospedale di Mirandola per fare un commento. Il tema erano le future assunzioni e il sindaco ha detto:

Lui ha preso due donne belle giovani e aitanti, mentre a lui (N.d.r indicando un altro medico) danno solo dei catorci.

Il commento, fuori luogo e fuori tempo secondo molti e molte, non poteva arrivare in un momento peggiore come nel mese di prevenzione contro la violenza sulle donne.

Giuditta PiniFonte foto: ANSA
 Giuditta Pini, della direzione nazionale del Pd

“Non parla a nome del partito”

Dopo le frasi sessiste è stato il tempo della polemica e della rivolta. Il sindaco Sauro Borghi, del Partito Democratico, è stato attacco prima di tutto dalle donne del partito. Giuditta Pini, della direzione nazionale del Pd, in merito alla battuta sessista che il sindaco di San Prospero, ha sottolineato come “questo sindaco non può parlare a nome di una comunità come quella Pd”.

Sulle frasi in sé, Pini ha definito Borghi “imbarazzante e fuori dal tempo. La cosa che rende tutto questo inaccettabile è che sia del partito“.

Le donne del Pd di Modena: lettera aperta

In una conferenza delle donne democratiche del Pd modenese, Borghi è stato pesantemente criticato. A nome delle donne del Pd è stato chiesto al sindaco: “Quando e se le torna la fregola irrefrenabile di esternare una battuta sessista mentre riveste il ruolo affidatole dalle cittadine e dai cittadini, per favore, si taccia”.

Il messaggio prosegue riferendosi a quelle che secondo il sindaco sono “uscite simpatiche” (come erano le presunte battute di Andrea Giambruno),  ma che secondo le donne del Pd sono frasi che contribuiscono invece a rafforzare un modo di vedere le donne e una cultura patriarcale e maschilista.

sindaco-frasi-sessiste Fonte foto: ANSA/Facebook

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,