,,

Houthi lanciano missile nel Mar Rosso contro nave norvegese diretta in Italia: chi sono i ribelli dello Yemen

Attacco a una cisterna norvegese: gli Houthi intenzionati a prendere di mira tutte le imbarcazioni dirette a Israele

Pubblicato il:

Un missile terrestre partito dallo Yemen sotto il controllo dei ribelli Houthi ha colpito, intorno alle 22 di lunedì 11 dicembre, nello stretto che congiunge il Mar Rosso all’Oceano Indiano, una nave cisterna commerciale norvegese.

Incendio a bordo e ingenti danni, ma nessun ferito nell’equipaggio. La petroliera Strinda, carica di materie prime per biocarburanti e attualmente in viaggio verso un porto sicuro, era partita dalla Malesia e aveva l’Italia come rotta finale.

L’attacco degli Houthi a una petroliera norvegese

Mentre la petroliera Strinda, battente bandiera norvegese, si trovava a nord di Bab al-Mandab, lo stretto che congiunge il Mar Rosso con il Golfo di Aden e dunque con l’Oceano Indiano, è stata colpita da un missile da crociera terrestre.

L’attacco ha causato un grande incendio, ma nessun membro dell’equipaggio, composto da tutti cittadini indiani, è stato ferito. Pronto soccorso è arrivato dal cacciatorpediniere della marina americana USS Mason che si trovava nelle vicinanze.

La petroliera norvegese sta provando a trovare riparo in un porto sicuro, ma continua a essere sotto il mirino degli Houthi. L’esercito francese riferisce che la marina militare ha abbattuto un drone che minacciava ulteriormente l’imbarcazione norvegese.

Secondo quando riferito al Guardian da Yehia Sareea, portavoce militare Houthi, il razzo è stato lanciato dopo il rifiuto da parte dell’equipaggio di rispondere agli avvertimenti lanciati.

Nel mirino tutte le navi dirette in Israele

Lo scorso sabato gli Houthi hanno dichiarato l’intenzione di prendere di mira tutte le imbarcazioni in rotta verso Israele, a prescindere dalla loro nazionalità. Il gruppo militare ha messo in guardia le compagnie di navigazione internazionali, dissuadendole dal trattare con i porti israeliani.

La strategia, dichiarata a sostegno del popolo palestinese, consiste nel continuare a bloccare qualsiasi nave, fino a quando Israele non consentirà l’ingresso di cibo e aiuti medici nella Striscia di Gaza.

Chi sono gli Houthi, i ribelli dello Yemen

Ribelli HouthiFonte foto: ANSA
I ribelli Houthi sono entrati in guerra contro Israele a sostegno dei palestinesi

Gli Houthi sono miliziani yemeniti sostenuti dall’Iran e addestrati dagli Hezbollah libanesi. Nati nel 1992 dal movimento reazionario Gioventù Credente, gli Houthi portano avanti ideologie contro l’Occidente e Israele.

In guerra con lo stesso governo yemenita, il loro obiettivo è conquistare l’intero paese e portare avanti l’etnia Zaydita, che si ritiene tra gli eredi della famiglia del profeta Maometto.

I miliziani Houthi, al fianco dell’Iran, sono entrati nel conflitto israelopalestinese, scoppiato il 7 ottobre e diffusosi in tutto il Medio Oriente, attaccando navi lungo le rotte marittime e israeliana e lanciando missili e droni nei territori di Israele.

Il gruppo ha promesso di continuare con gli attacchi fino a quando Israele non cesserà l’offensiva sui cittadini palestinesi nella Striscia di Gaza.

attacco-cargo-houthi Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,