,,

Coronavirus, Usa compra tutte le scorte di Remdesivir: allarme

L'allarme della comunità scientifica: gli Usa hanno acquistato tutta la produzione di Remdesivir per luglio e il 90% di agosto e settembre

Gli Stati Uniti d’America hanno acquistato praticamente tutte le scorte per i prossimi tre mesi di Remdesivir, il primo farmaco anti Covid, senza lasciare quasi nulla per l’Europa e il resto del mondo. A renderlo noto è stato il quotidiano britannico ‘The Guardian’, secondo cui la mossa statunitense avrebbe allarmato esperti e associazioni. Il farmaco, prodotto da Gilead e studiato inizialmente contro l’Ebola, è il primo approvato dalle autorità competenti negli Usa per il trattamento di Covid-19. Ha dimostrato di aiutare le persone a riprendersi più velocemente dalla malattia.

Le prime 140.000 dosi di Remdesivir sono già andate esaurite. Gli Stati Uniti hanno ora acquistato più di 500.000 dosi, cioè l’intera produzione di Gilead per luglio e il 90% di agosto e settembre.

L’altro farmaco che sembra funzionare contro i casi gravi di coronavirus, cioè il desametasone, è invece più economico e facilmente disponibile ovunque.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha dichiarato di essere a conoscenza del fatto, sta cercando di verificare i dettagli. Come riporta il ‘Corriere della Sera’, un suo portavoce ha dichiarato: “Commenteremo quando avremo verificato l’esatta natura dei contratti”.

I nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore hanno superato per la prima volta quota 50.000. Secondo i dati del Covid Tracking Project, i nuovi contagi sono stati pari a 52.982.

Esperti e attivisti, si legge sul ‘Corriere della Sera’, hanno lanciato l’allarme: acquistare l’offerta mondiale di Remdesivir non è solo una reazione alla crescente diffusione del virus negli Usa, dal momento che gli Stati Uniti hanno adottato un atteggiamento “America first” in tutta la pandemia.

A maggio, per esempio, il produttore francese Sanofi aveva dichiarato che gli Usa avrebbero ottenuto il primo accesso al vaccino Covid nel caso funzionasse, “perché il governo Usa ha investito e si è assunto dei rischi”.

Il Regno Unito e la Germania, intanto, hanno riferito di avere una scorta sufficiente di remdesivir.

Il laboratorio Gilead, da par suo, ha indicato di aver concesso licenze gratuite a 9 produttori di farmaci generici in India, Pakistan ed Egitto, che avranno il diritto di distribuire le loro versioni generiche in 127 paesi (principalmente, nello specifico, in Africa, Asia, Medio Oriente e America Centrale).

VirgilioNotizie | 02-07-2020 07:22

Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando Fonte foto: Ansa
Coronavirus, quali sono i farmaci che si stanno sperimentando
,,,,,,,