,,

Usa, nuove sanzioni per l'Iran: quali sono i rischi per l'Italia

Gli Usa hanno annunciato nuove sanzioni contro l'Iran dopo l'attacco alle due basi americane in Iraq

Il segretario al tesoro degli Stati Uniti d’America Steve Mnuchin e il segretario di stato Mike Pompeo hanno annunciato in una conferenza stampa alla Casa Bianca nuove sanzioni contro l’Iran in seguito all’attacco missilistico contro due basi Usa in Iraq. Le nuove sanzioni colpiscono vari settori, tra cui il manifatturiero, il tessile, il minerario (acciaio e alluminio in particolare), nonché otto dirigenti ritenuti coinvolti nell’attacco missilistico alle basi Usa in Iraq.

Tra le personalità colpite dalle nuove sanzioni americane, stando a quanto riferito da Mike Pompeo, ci sono il segretario del Consiglio supremo di sicurezza iraniano Ali Shamkhani ed il comandante della milizia Basij Gholamreza Soleimani.

Come riporta ‘Ansa’, il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha detto che le nuove sanzioni “avranno un enorme impatto sull’economia dell’Iran” e taglieranno “sostanziali entrate che potrebbero essere usate per sostenere lo sviluppo del programma nucleare e missilistico, il terrorismo e i gruppi terroristici nella regione”.

Il presidente USA ha inoltre sottolineato come il regime di Teheran sia “responsabile per gli attacchi contro il personale e gli interessi degli Stati Uniti” e resti “il principale sponsor mondiale del terrorismo”.

Trump ha aggiunto: “Le sanzioni economiche all’Iran resteranno finché il regime non cambierà atteggiamento. E gli Stati Uniti sono pronti ad abbracciare la pace con tutti coloro che la cercano”.

In un’intervista a ‘Fox News’, poi, Trump ha dichiarato che il generale iraniano Qassem Soleimani aveva nel mirino quattro ambasciate americane.

Sanzioni Usa all’Iran: le conseguenze per l’Italia

Il ‘Corriere della Sera’ pone l’accento sulle conseguenze per l’Italia alla luce delle nuove sanzioni degli Stati Uniti d’America nei confronti dell’Iran.

Le nuove sanzioni si aggiungono a quelle che gli Stati Uniti hanno già imposto nel 2019, paralizzando l’economia iraniana, tre anni dopo l’accordo sul nucleare.

L’Italia, nel 2018, esportava verso l’Iran oltre un miliardo di euro, cifra che si è ridotta notevolmente nel corso del 2019 quasi dimezzandosi a 615 milioni.

Stessa cosa si può dire per l’import, passato dai 2,6 miliardi del 2018 a 119 milioni del 2019.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-01-2020 21:07

Usa, nuove sanzioni per l'Iran: i rischi per l'Italia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,