,,

Torino: fermato, fatto scendere dalla bici e multato: "Non indossava la mascherina mentre era a piedi"

Per il giovane si sarebbe trattato di una ripicca per una frase rivolta ai carabinieri, diversa la versione delle forze dell'ordine

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Fermato in bicicletta, fatto scendere e poi multato. La ragione? Era a piedi senza mascherina. È successo a Moncalieri (Torino) durante la mattina dello scorso 8 febbraio.

Multato perché senza mascherina: chi è il giovane destinatario della sanzione. Cosa è scritto nel verbale

Protagonista dell’episodio, riporta La Repubblica, Mertcan, un giovane di 20 anni di professione operaio. È lui stesso a raccontare al quotidiano come si sono svolti gli eventi che hanno portato al verbale, che contiene parole non suscettibili di interpretazione: “Dopo essersi fermato in bicicletta, non indossava la mascherina”. Nel documento anche la data: le 7.30 dello scorso 8 febbraio.

Multato a Moncalieri, a quanto ammonta la sanzione. Per il ragazzo, all’origine una frase detta ai carabinieri

“Ho pagato perché il rischio era di dover pagare di più – racconta Mertcan – il mio stipendio è di 600 euro, non potevo rischiare di spenderne più di tre quarti per una multa che ritengo un’ingiustizia”. Significa che il ragazzo ha messo, da subito, 280 euro nelle mani di chi lo aveva multato, una cifra che avrebbe raggiunto i 400 euro nel caso in cui l’importo fosse stato corrisposto successivamente.

A La Repubblica, Mertcan ha dichiarato di non essere un no vax e neanche un no mask: “Tengo la mascherina tutto il giorno al lavoro – ha puntualizzato – multerei chi si rifiuta di indossarla e chi crea assembramenti per protestare contro i vaccini”.

La volante ha seguito Mertcan dopo che il ragazzo ha chiesto, a uno dei carabinieri, se fosse abituato a guardare prima di aprire lo sportello. Il carabiniere infatti avrebbe aperto all’improvviso la portiera della volante, rischiando di far cadere il ragazzo, che proprio in quel momento stava passando in sella alla sua bicicletta: “Ho chiesto al militare se non era abituato a guardare prima di scendere , ho detto solo questo, poi ho proseguito ma la macchina mi ha seguito e al semaforo mi ha chiesto di fermarmi e mostrare i documenti”.

Quando Mertcan è sceso dalla bicicletta è stato multato per non essere in possesso di una mascherina (al momento dei fatti sussisteva infatti ancora l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione). “L’avevo dimenticata – spiega – del resto non mi fermo mai sul tragitto tra casa e lavoro”.

“Ho provato a spiegarlo e sono andato prima in un negozio a chiederne una, ma era una panetteria e non ne avevano, poi ho chiesto a un signore che me ne ha regalata una, ma la multa è arrivata lo stesso. E’ vero, non l’avevo, ma me la sono procurata”.

“Io credo che le cose siano andate così per quello che avevo detto poco prima – è la versione del giovane – quando ho rischiato di cadere”.

Multato appena sceso dalla bicicletta, la versione dei carabinieri: i toni del giovane sarebbero stati più offensivi

Diversa la versione delle forze dell’ordine, secondo cui i toni del 20enne sarebbero stati più offensivi. Inoltre i carabinieri hanno fatto sapere di considerare l’accaduto come l’esito di una normale attività di controllo in strada.

Green pass, così sarà tolto gradualmente: quali attività potranno non richiederlo per prime e quali per ultime Fonte foto: ANSA
Green pass, così sarà tolto gradualmente: quali attività potranno non richiederlo per prime e quali per ultime
,,,,,,,,