,,

Svolta nel caso della morte di Dora Lagreca, trovati lividi sul corpo: sospetti sul fidanzato Antonio Capasso

Possibile svolta nelle indagini sulla morte di Dora Lagreca: sul suo corpo sarebbero stati rinvenuti dei lividi. Ecco la posizione di Antonio Capasso

Pubblicato il:

Alcuni segni presenti sul corpo di Dora Lagreca alimenterebbero i sospetti su Antonio Capasso, il fidanzato della donna morta a Potenza nella notte tra l’8 e il 9 ottobre 2021 dopo essere precipitata dal balcone del quarto piano. L’ipotesi più accreditata è quella del suicidio, tesi mai supportata dai famigliari e che con le ultime novità potrebbero vacillare.

I lividi sul corpo

Secondo le perizie dei consulenti incaricati dalla famiglia di Dora Lagreca, sul corpo della 30enne sarebbero stati rinvenuti lividi collocabili in un lasso di tempo precedente alla caduta.

Inoltre, nella relazione si legge che la ragazza sarebbe precipitata con il volto rivolto alla palazzina e non all’asfalto, dettaglio che farebbe pensare a una caduta indotta anziché volontaria.

dora lagreca antonio capasso fidanzatoFonte foto: ANSA
Gli inquirenti sul balcone dal quale Dora Lagreca è precipitata nella notte tra l’8 e il 9 ottobre 2021. Per la sua morte i sospetti si concentrano sul fidanzato Antonio Capasso

Questi segni “erano apparsi già evidenti con l’esame autoptico”, riferisce a ‘Fanpage’ l’avvocato Renivaldo Lagreca, difensore dei famigliari della ragazza.

Sempre stando alla relazione dei consulenti, il legale riferisce che quei lividi sarebbero riconducibili a “una colluttazione verificatasi prima che cadesse nel vuoto”, una tesi che metterebbe in discussione l’ipotesi del suicidio.

La Procura ha chiesto l’archiviazione del caso, e il 7 febbraio i giudici dovranno pronunciarsi in merito.

La morte di Dora Lagreca

La sera dell’8 ottobre 2021 Dora Lagreca e il fidanzato, Antonio Capasso, uscirono per una cena fuori con alcuni amici. A fine serata la coppia rientrò a casa, al centro di Potenza, quando tra i due scoppiò una lite.

Secondo Capasso, la lite era scoppiata per questioni di gelosia e la ragazza, nuda perché in procinto di cambiarsi per mettersi a letto, si mise a correre verso il balcone dal quale infine precipitò. L’appartamento si trovava al quarto piano.

Capasso raggiunse il piano terra e uscì per strada, dove giaceva il corpo agonizzante della fidanzata. L’uomo coprì la donna con una camicia e chiamò il 118.

I soccorritori trasportarono d’urgenza Dora Lagreca all’ospedale San Carlo, dove morì poco dopo.

I sospetti su Antonio Capasso

Contro Antonio Capasso è stata aperta un’indagine per istigazione al suicidio. Per due volte la Procura di Potenza ha presentato una richiesta di archiviazione alla quale la famiglia si è sempre opposta.

Il 7 febbraio i giudici decideranno. La famiglia non ha mai creduto alla versione di Capasso. La sorella di Dora Lagreca, Michela, ha riferito a ‘Il Mattino’: “Sono evidenti le contraddizioni del racconto fatto da Antonio Capasso del momento in cui Dora è precipitata, evidenziano una mancanza di verità. Altrimenti la versione sarebbe stata sempre uguale e invece sono diverse le versione che ha raccontato. E poi le sua parole avrebbero trovato riscontro nei fatti e non è così”.

dora-lagreca-antonio-capasso Fonte foto: Facebook / ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,