,,

Nuove regole dell'Unione Europea sul tetto al contante: come potrebbero cambiare i pagamenti in Italia e fuori

Il Consiglio UE ha proposto il nuovo regolamento antiriciclaggio con tetto massimo di 10 mila euro. Come cambieranno i pagamenti

Pubblicato il:

A Bruxelles è stato raggiunto l’accordo tra i 27 governi del Consiglio UE sul nuovo pacchetto delle norme antiriciclaggio. Una svolta storica, se vogliamo, dal momento che si tratta del primo limite imposto per tutti gli Stati membri.

Tetto al contante, nuove regole dell’Unione Europea

Giovedì 7 dicembre il Consiglio dell’UE ha stabilito un tetto massimo di 10 mila euro ai pagamenti in contanti di tutti i Paesi dell’Unione Europea.

La decisione è arrivata a seguito dell’accordo sul regolamento antiriciclaggio (Aml) e la nuova direttiva (Amld6), e qualora il nuovo regolamento venisse adottato dal Parlamento Europeo tutti i Paesi membri dovranno adeguarsi.

Tetto al contanteFonte foto: ANSA
Consiglio UE propone tetto al contante, Stanjura: “Terroristi non sono accolti”

Per il momento 8 Stati non prevedono alcun tetto massimo sui pagamenti in contanti. Tra questi ci sono Germania, Olanda, Austria, Finlandia e Irlanda; l’Ungheria, per il momento, ha fissato un tetto massimo di 40 mila euro per persona giuridica mentre il limite più alto è imposto in Croazia, con una soglia di 15 mila euro. Repubblica Ceca e Malta hanno una soglia di 10 mila.

Il tetto al contante del nuovo regolamento antiriciclaggio interessa anche altri aspetti delle transazioni: come specifica ‘Corriere della sera’ verranno stabilite misure di verifica della clientela, con un limite corrispondente ai mille euro per tutti gli operatori che accettano transazioni in criptovalute, mentre chi commercia preziosi beni culturali dovrà seguire regole dedicate.

I pagamenti in Italia

Ricordiamo che in termini di lotta all’evasione l’Italia ha imposto un tetto massimo di 60 euro per i pagamenti in contanti, una scelta che secondo l’eurodeputato Denis Nesci di Fratelli d’Italia pone il nostro Paese “in linea con l’Europa”.

Il limite di 10 mila euro, infatti, corrisponde a quanto era riportato nel Decreto Aiuti Quater, una soglia poi cancellata e riproposta nella legge di Bilancio dimezzata a 5 mila euro.

Zbynek Stanjura: “Una misura contro i terroristi”

Sull’accordo per il tetto al contante si esprime Zbynek Stanjura, presidente di turno nell’Ue nonché ministro delle Finanze della Repubblica Ceca.

“I terroristi e coloro che li finanziano non sono benvenuti in Europa – afferma Stanjura – Per riciclare il denaro sporco, i singoli criminali e le organizzazioni criminali hanno dovuto cercare lacune nelle nostre norme vigenti, che sono già piuttosto rigorose. Ma la nostra intenzione è di colmare ulteriormente queste lacune e applicare norme ancora più rigorose in tutti gli Stati membri dell’Ue. I pagamenti in contanti di importo elevato, oltre i 10 mila euro diventeranno impossibili”.

tetto-al-contante Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,