,,

La Russa contro Amadeus a Sanremo 2024 su ostaggi Hamas e foibe: poi svela di aver tifato per Rose Villain

Il presidente del Senato Ignazio La Russa commenta Sanremo 2024 e critica Amadeus su Israele-Hamas e foibe

Pubblicato il:

“E’ stato un festival con una punta dolorosa, quella dell’essere entrato nella vicenda israelo-palestinese a senso unico”. Lo dice il presidente del Senato Ignazio La Russa criticando Amadeus per quanto avvenuto a Sanremo 2024 sulla questione Israele-Hamas e sulle foibe. Il politico svela anche di aver tifato per la vittoria di Rose Villain.

Sanremo 2024, La Russa contro Amadeus su ostaggi Hamas

“Io dico che il festival o non entrava su quel tema, e comunque non può affidarlo a un cantante che dice una frase a senso unico, o almeno doveva citare gli ostaggi israeliani”.

Così il presidente del Senato Ignazio La Russa commenta ai microfoni di Un Giorno da pecora su Rai Radio 1 l’appello contro il genocidio dei palestinesi lanciato da Ghali sul palco del Festival di Sanremo 2024.

La seconda carica dello Stato critica Amadeus per la gestione dell’episodio: “Non è obbligatorio per il Festival occuparsi di tutto ma se ti occupi di politica internazionale lo fai in maniera equilibrata“.

Ghali o chiunque altro, aggiunge, “a casa sua può fare quello che vuole, può anche dirlo dal palco ma è dovere di chi conduce la trasmissione intervenire, bastava ricordare che ci sono gli ostaggi in mano ai terroristi di Hamas“.

Critiche ad Amadeus anche per il ricordo delle foibe

“Per fortuna Amadeus si è ricordato delle foibe, anche se per carità, secondo Amadeus il maresciallo Tito non si sa che ideologia avesse”. Così ancora La Russa evidenziando il fatto che il conduttore del Festival non abbia fatto riferimento al comunismo.

La Russa contro Amadeus a Sanremo 2024 su ostaggi Hamas e foibe: poi svela di aver tifato per Rose VillainFonte foto: ANSA

“Doveva dire ‘comunisti’ e non si offendono neanche più loro. Ci sono i comunisti e sono quelli che si sono lamentati perché si ricordavano le foibe”, aggiunge l’esponente di Fratelli d’Italia.

Sanremo 2024, La Russa: “Avrei votato Rose Villain”

Spazio anche alle polemiche sul sistema di voto del Festival di Sanremo: “Il sistema migliore è quello di una volta, quella delle giurie chiuse in una stanza. Non potevano neanche vedere il video e davano un giudizio solo sulle canzone. Io tornerei a quel sistema lì”.

Secondo La Russa il televoto “è tutto un trucco, dipende da chi compra più call center. È possibile che i call center influiscano sul voto. Il sistema dei call center è un sistema imperfetto. Preferirei un sistema a giuria scelta sui criteri dei sondaggi. È più facile la riforma del premierato che quella del festival”.

Poi sulle canzoni: La Noia di Angelina Mango che ha vinto Sanremo 2024 “è carina come canzone, ma non è di quelle canzoni che passano alla storia. È carina, come era carina quella napoletana. Io avrei votato Rose Villain“.

la-russa-sanremo-2024-amadeus-hamas-foibe Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,