,,

Berlusconi annuncia: "Sarò il garante di Salvini in Europa"

Il leader di FI ha anche smentito qualsiasi indiscrezione su un suo passaggio di testimone allʼinterno del partito

L’ex premier Silvio Berlusconi, nel corso di una lunga intervista rilasciata alle colonne de La Repubblica, si è detto pronto a farsi garante in Europa di Matteo Salvini e di un suo possibile governo. Il Cavaliere, inoltre, ha dato un personale giudizio sull’attuale presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ha smentito l’ipotesi di un passaggio di testimone all’interno di Forza Italia.

“Un passaggio di testimone in Forza Italia non è all’ordine del giorno. Dobbiamo riportare al voto i 7 milioni di italiani che oggi non votano ma che, a domanda, si definiscono liberali, moderati, conservatori. Questo non significa naturalmente che Forza Italia non possa e non debba rinnovarsi ed allargarsi” ha ammesso.

Su Salvini ha ammesso: “È un leader avveduto, talvolta usa toni da comizio, ma lo fa perché sono graditi ai suoi sostenitori. La nostra presenza come colonna portante del centrodestra è assoluta garanzia del fatto che il prossimo governo avrà una politica costruttiva sull’Europa e non verrà meno a quei principi di democrazia liberale e di solidarietà europea e occidentale che d’altronde i nostri alleati hanno detto molte volte di condividere”.

“In ogni caso saremo noi, che siamo parte del Partito popolare europeo, a vigilare sulla coerenza con questi valori” ha poi svelato.

Successivamente l’attacco all’esecutivo Conte: “Questo governo è nato per evitare le elezioni e per non consentire alla maggioranza degli italiani, che è di centrodestra, di guidare il Paese. Dal loro punto di vista è logico tentare di durare in tutti i modi. Ovviamente tutto ciò ha un prezzo salato che pagano gli italiani in termini di tasse, di disoccupazione, di mancanza di sviluppo. Questo per non parlare dell’inciviltà giudiziaria voluta dai grillini, il cui simbolo è l’abrogazione della prescrizione, così grave che neppure il Pd riesce ad accettarla”.

“Conte ha guidato e guida due fra i peggiori governi della storia della Repubblica. Quello attuale è il più a sinistra in assoluto ed è la nostra antitesi. In Italia noi siamo gli unici continuatori ed eredi della cultura politica liberale, cattolica e garantista, su cui si fondano le società libere dell’Occidente” le parole del Cavaliere.

Addii a Forza Italia, il pensiero di Berlusconi

“È in atto un profondo rinnovamento: quando si cambia, qualcuno rimane scontento e può reagire in modo sbagliato”. Questo il commento di Berlusconi ai diversi addii che, nelle ultime settimane, hanno colpito Forza Italia.

Il Cavaliere ha poi dichiarato: “Devo dire che invece ho particolarmente apprezzato i nostri dirigenti che hanno accettato e favorito il cambiamento, anche perché noi non rottamiamo nessuno: l’esperienza va valorizzata quanto il rinnovamento”.

Berlusconi ha svelato che all’interno del partito è in atto una rivoluzione: “Stiamo coinvolgendo nella gestione di Forza Italia sul territorio dei bravi sindaci e amministratori locali. Nei giorni prima di Natale abbiamo raccolto nelle piazze delle città italiane moltissime firme a sostegno della proposta di fissare in Costituzione un limite massimo accettabile della pressione fiscale, oggi intollerabile. Questo grande impegno organizzativo e di militanza conferma che Forza Italia è viva e continua a dialogare con gli italiani”.

Draghi presidente della Repubblica? Sono stato io ad imporlo alla signora Merkel come guida della Bce. Tuttavia mi sembra inelegante parlare ora della successione al Presidente Mattarella, che è in carica nella pienezza dei suoi poteri e che svolge il suo compito con ammirevole equilibrio e prudenza istituzionale” ha commentato.

VIRGILIO NOTIZIE | 02-01-2020 10:23

salvini-berlusconi Fonte foto: Ansa
,,,,,,,