,,

Anziana prende fuoco dopo aver acceso la stufa a legna a Camugnano (Bologna): trovata carbonizzata dal figlio

Una donna di 88 anni è morta carbonizzata a Camugnano (Bologna), dopo essere stata investita dalla fiamma di una stufa a legna: ritrovata dal figlio

Pubblicato il:

Tragedia a Camugnano, in provincia di Bologna, dove una donna di 87 anni è morta carbonizzata dopo essere stata investita da una improvvisa fiammata partita dalla sua stufa a legna. Ritrovata dal figlio, che ha poi allertato le forze dell’ordine. Dinamica chiara secondo i carabinieri.

Morta carbonizzata a Camugnano

Una tragedia si è verificata nella serata di ieri – venerdì 5 gennaio –  a Ponte di Verzuno, frazione del comune di Camugnano, piccolo paese facente parte della città metropolitana di Bologna, in Emilia-Romagna.

Secondo le informazioni raccolte, un incidente domestico ha causato la morte di una anziana, una donna di 88 anni, morta carbonizzata a causa di una improvvisa fiammata rilasciata dalla sua stufa a legna.

Anziana prende fuoco dopo aver acceso la stufa a legna a Camugnano (Bologna): trovata carbonizzata dal figlioFonte foto: Tuttocittà.it
La zona nella quale si trova Ponte di Verzuno, frazione del comune di Camugnano (Bologna), dove una donna è morta carbonizzata dopo essere stata investita da una fiammata partita dalla sua stufa a legna

La donna è stata trovata dal figlio, preoccupato per le mancate risposte della madre alle sue chiamate. L’uomo l’ha trovata intorno alle 22 di sera, allertando poi i soccorsi.

L’arrivo dei soccorsi a Ponte di Verzuno

Nel giro di poco tempo in via Provinciale, dove si trova l’abitazione della donna, sono accorsi i vigili del fuoco, i carabinieri del comune di Vergato (Bologna) e il personale medico del 118.

Purtroppo gli operatori del Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

Gli agenti e gli investigatori hanno invece effettuato tutti i rilievi necessari alla ricostruzione della dinamica, che secondo i carabinieri è chiara e priva di punti oscuri.

La dinamica della morte della donna

Secondo i carabinieri di Vergato la dinamica della tragedia è chiara: la donna, che viveva da sola nell’appartamento, stava sistemando della legna all’interno della stufa quando una fiammata ha raggiunto i suoi vestiti.

In poco tempo, il fuoco si è propagato sul corpo dell’88enne, causandole gravi ustione che l’hanno infine portata alla morte. Fortunatamente l’incendio non si è allargato e non ha coinvolto l’arredamento o l’edificio.

Esclusa l’ipotesi di reato o un eventuale guasto della stufa a legna. Dopo tutte le operazioni necessarie, la salma della donna è stata restituita ai famigliari, come stabilito dal pm di turno.

carabinieri-notte Fonte foto: 123RF

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,