,,

Omicidio Mauro Di Giacomo a Bari, ucciso a colpi di pistola dopo una lite sotto casa vicino a una scuola

Un fisioterapista incensurato di 63anni è stato ucciso a colpi di pistola sotto la sua abitazione a Bari: è caccia al killer

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Un uomo di 63 anni, il fisioterapista e osteopata Mauro Di Giacomo, è stato ucciso a colpi di pistola forse al culmine di una lite a Bari, nella via Tauro del quartiere di Poggiofranco. Le notizie sono ancora frammentarie. La tragedia si è consumata nella tarda serata di lunedì 18 dicembre. La vittima è un fisioterapista incensurato. La polizia indaga.

Colpi di pistola a Bari, ucciso un 63enne

Intorno alle 20:30 in via Tauro, nel quartiere Poggiofranco di Bari, sarebbero stati esplosi i primi colpi.

Per terra sarebbero stati rinvenuti almeno sei bossoli e il killer si sarebbe dato alla macchia. Lo riporta ‘Quotidiano di Puglia’.

bari pistola 63enneFonte foto: TuttoCittà.it
Un 63enne è stato ucciso a colpi di pistola a Bari, nel quartiere Poggiofranco, forse al culmine di una lite. La vittima era incensurata. Indaga la polizia

Secondo una prima ricostruzione, alle 20:30 in via Tauro, proprio sotto l’abitazione della vittima, sono stati esplosi almeno sette colpi di arma da fuoco.

Il tutto sarebbe avvenuto al culmine di un litigio tra la vittima e il suo carnefice. Lo riporta ‘Repubblica’. Almeno tre colpi avrebbero raggiunto il 63enne.

I soccorritori sono arrivati su segnalazione di un residente, che uditi i colpi ha sentito la vittima chiedere aiuto.

Le indagini

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto salvare il 63enne.

Come già detto, la vittima era incensurata e per questo la polizia indaga a 360 gradi cercando testimoni tra i residenti. L’area interessata dall’omicidio, inoltre, sarebbe sprovvista di telecamere. A seguire le indagini sono gli uomini dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e quelli della squadra mobile.

‘Telebari’ scrive che l’assassino si sarebbe allontanato dal luogo dell’aggressione a bordo di un’auto.

Chi era la vittima

Il 63enne ucciso dagli spari si chiamava Mauro di Giacomo ed era originario di Lavello (Potenza), dal 2011 lavorava al Policlinico di Bari ed era docente di anatomia funzionale per il corso di laurea in Fisioterapia.

Nello stesso giorno un altro giallo ha colpito l’Italia: una donna è stata rinvenuta priva di vita sul bordo della strada a Teramo, con il cranio fracassato. Gli inquirenti non escludono la possibilità del pirata della strada né quella dell’omicidio.

TAG:

spari-uomo-63enne-ucciso-bari Fonte foto: iStock

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,