,,

USA, a 3 anni accudisce il fratello dopo la morte dei genitori

La bimba di 3 anni è riuscita a sopravvivere e a tenere in vita il fratellino di due mesi dopo il suicidio-omicidio dei genitori

A Los Angeles, una bimba di 3 anni è riuscita a sopravvivere e a tenere in vita il fratellino di due mesi dopo il suicidio-omicidio dei genitori. Stando a quanto riporta Tgcom24, l’eroina ha accudito il fratello per tre giorni prima che i soccorsi, allertati dal nonno, la trovassero in casa insieme ai corpi dei genitori.

Il padre dei due piccoli, David Kooros Parsa, soffriva di depressione. Per motivi non chiari, la mattina del 18 aprile ha ucciso la moglie, Mihoko Koike Parsa, per poi suicidarsi, lasciando i due figli da soli in casa. E così il nonno, dopo non aver avuto notizie del figlio per tre giorni, ha allertato la polizia; ma gli agenti, senza notare nulla di strano al di fuori dell’abitazione, hanno interrotto l’ispezione.

Il nonno, per nulla tranquillizzato, ha poi contattato l’agente immobiliare che aveva le chiavi dell’abitazione; insieme ai vicini di casa ha aperto la porta e ha trovato la bambina ad attenderlo. La bimba, denutrita e disidratata, era tuttavia illesa come pure il fratellino.

Come riporta Tgcom24, il capitano della polizia di Los Angeles, Maureen Ryan, ha detto:

“La nostra piccola angioletta è riuscita a tenere se stessa e il fratello in vita. Lei è un’eroina ai miei occhi”.

I piccoli sono stati poi accompagnati all’ospedale locale per un controllo, al termine del quale sono risultati essere in buona salute. Resta da capire se abbiano assistito alla morte dei genitori. Nel frattempo, sono stati presi in custodia dal Dipartimento per i Servizi per l’infanzia e la famiglia.

VirgilioNotizie | 26-04-2019 14:37

Polizia Los Angeles Fonte foto: ANSA
,,,,,,,