,,

Scompare sul treno a 4 anni, i genitori la ritrovano 20 anni dopo

Ha dell'incredibile la storia di Yulia Gorina, scomparsa nel 1999 e ritrovata 20 anni dopo: era scomparsa in treno a 4 anni.

Una storia che ha dell’incredibile, ma che per fortuna ha anche un lieto fine, anche se arriva con 20 anni di ritardo.

Yulia Gorina scomparve su un treno che da Minsk andava a Asipovichy (in Bielorussia) quando aveva appena 4 anni. Il padre si addormentò durante il viaggio e, al risveglio, si accorse che la figlia era scomparsa. A nulla sono valse le ricerche e gli appelli, perché di Yulia – da quel lontano 1999 – non c’era più traccia, tanto che i genitori della bambina all’epoca furono anche accusati di averla fatta sparire fingendo poi un rapimento.

Invece, grazie all’intervento del fidanzato di Yulia, venti anni dopo la ragazza ha ritrovato la sua famiglia. Oggi Yulia ha 24 anni e di quel giorno ricorda solo di aver seguito una coppia che probabilmente aveva intenzione di rapirla. Tre settimane dopo la bambina viene ritrovata in Russia, ma i poliziotti – non riuscendo a risalire alla sua famiglia bielorussa che ne aveva denunciato la scomparsa – decidono di affidare Yulia ai servizi sociali e di darla in adozione.

Al fidanzato della ragazza è invece bastata una ricerca sul web per unire i puntini e organizzare un incontro tra Yulia e la sua famiglia. Il test del DNA ha confermato che la donna russa di 24 anni altri non è che la figlia dei Gorina, che hanno finalmente potuto riabbracciarla.

VIRGILIO NOTIZIE | 04-09-2019 13:31

Treno Fonte foto: 123RF
,,,,,,,