,,

Natale, quali negozi restano aperti: le attività che non chiudono

Supermercati, parrucchieri, bar e ristoranti: cosa rimane aperto e cosa no durante le feste di Natale e Capodanno

Con la presentazione del nuovo decreto anti coronavirus valido durante le feste di Natale e Capodanno, sono in molti a chiedersi quali sono i negozi e altri esercizi commerciali che chiuderanno e quali invece resteranno aperti nonostante la zona rossa generalizzata istituita in tutta Italia.

A fare chiarezza ci ha pensato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa: nei giorni da zona rossa, ha dichiarato, “ci sarà la chiusura degli esercizi commerciali, dei centri estetici, dei bar e dei ristoranti, tranne l’asporto fino alle 22 e le consegne a domicilio”.

Al contrario, “restano aperti esercizi come supermercati, negozi di beni alimentari, di prima necessità, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri“.

Nei giorni delle festività, inclusi quelli da “zona rossa”, potranno inoltre restare aperte le librerie. È quanto emerge dall’allegato 23 al dpcm del 3 dicembre, che elenca gli esercizi commerciali di prima necessità che non devono chiudere. Tra questi compare anche il “commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati”.

I negozi, ha specificato il premier, resteranno aperti fino alle ore 21. Infine, “per venire incontro ai comuni fino a 5000 abitanti” saranno consentiti gli spostamenti “fino a 30 km ma non nei capoluoghi di provincia”.

VirgilioNotizie | 18-12-2020 23:46

Decreto Natale: le regole valide dal 24 dicembre al 6 gennaio Fonte foto: ANSA
Decreto Natale: le regole valide dal 24 dicembre al 6 gennaio
,,,,,,,