,,

J.K. Rowling minacciata di morte per aver difeso Salman Rushdie su Twitter: "Sarai la prossima"

La scrittrice J.K. Rowling aveva commentato l'attentato a Salman Rushdie con un tweet, per questo è stata minacciata di morte. Ecco cos'è successo

Pubblicato il:

Con un semplice tweet ha smosso i sentimenti di qualche violento, dal momento che J.K. Rowling si ritrova ora minacciata di morte in forma pubblica sui social.

J.K. Rowling minacciata di morte

“Non preoccuparti, sei la prossima”. Questo il commento ricevuto dalla scrittrice della saga fantasy ‘Harry Potter’ su Twitter.

J.K. Rowling, il 12 agosto, ha usato parole di empatia e preoccupazione per il collega Salman Rushdie, accoltellato a New York durante una conferenza.

L’autrice ha scritto: “Sto molto male in questo momento. Spero che stia bene”. Sotto il suo tweet, quindi, l’utente Meer Asif Aziz ha risposto: “Non preoccuparti, sei la prossima”.

Lo stesso utente ha descritto l’assalitore di Rushdie Matar Ahdi come un “combattente sciita rivoluzionario”, in un certo senso appoggiando l’aggressione subita dall’autore de ‘I versi satanici’.

J.K. Rowling ha dunque menzionato l’account di supporto di Twitter per chiedere un intervento e citando le linee guida della piattaforma contro le intimidazioni, la violenza e il terrorismo.

In seguito, quindi, la scrittrice ha specificato che la polizia è già informata su quanto accaduto.

L’attentato contro Salman Rushdie

Lo scrittore indiano naturalizzato inglese, il 12 agosto, si trovava presso la Chautauqua Institution per tenere una conferenza.

Improvvisamente un uomo incappucciato è salito sul palco e ha cominciato a colpirlo con un coltello. L’aggressore ha colpito anche l’intervistatore, che ha accusato un trauma cranico.

Salman RushdieFonte foto: ANSA
Lo scrittore Salman Rushdie ora respira in autonomia

Per Salman Rushdie, invece, la situazione era più complessa: lo scrittore era stato colpito al collo, ma fortunatamente le sue condizioni sono migliorate.

Il suo agente Andrew Wylie,  in un comunicato al ‘Washington Post’, ha fatto sapere che Rushdie ora non ha più bisogno del respiratore.

Il figlio Zafar Rushdie ha inoltre fatto sapere che suo padre non ha perso “il suo solito senso dell’umorismo, esuberante e provocatorio”, e che quindi ha riacquisito la possibilità di parlare.

L’attentatore

Hadi Matar ha 24 anni ed è accusato di tentato omicidioaggressione. .

Nel pomeriggio di sabato 13 agosto è comparso di fronte al tribunale di Chautauqua in uniforme carceraria e con le mani ferme per le manette, ma sui suoi capi di imputazione si professa innocente.

L’ipotesi più accreditata è quella dell’attacco premeditato.

jk-rowling Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,