,,

Caos M5S, scontro tra Grillo e Casaleggio sulle espulsioni

Il Movimento 5 Stelle nel caos dopo il voto di fiducia al governo Draghi: i vertici spingono per espellere i contrari, Casaleggio sfida Grillo

Il Movimento 5 Stelle è la costante della legislatura in corso. Al governo dal 2018, ha guidato il Paese prima con la Lega, poi col Partito democratico e poi insieme a entrambi nel nuovo Esecutivo di Mario Draghi. Un trasformismo che ha attirato critiche, soprattutto dai suoi iscritti: c’è chi si è defilato come Alessandro Di Battista, chi ha dichiarato guerra come Barbara Lezzi ed è stato espulso per non aver votato la fiducia all’ex presidente della Bce. E proprio il tema delle espulsioni sembra aver creato l’ennesimo scontro, questa volta tra Beppe Grillo e Davide Casaleggio.

Caos M5S, scontro tra Grillo e Casaleggio sulle espulsioni

Secondo quanto riferito da Repubblica, i vertici del Movimento 5 Stelle vorrebbero espellere tutti i parlamentari pentastellati che non hanno votato la fiducia al governo Draghi, andando contro l’esito della votazione su Rousseau.

Al momento la lettera sarebbe stata ricevuta da 40 parlamentari: a questi se ne aggiungeranno altri, assenti al momento del voto. Dovranno mostrare giustificazioni valide.

Alcuni stanno preparando un ricorso, come Barbara Lezzi e Nicola Morra, fondato sul fatto che la figura del capo politico, oggi retta da Vito Crimi, sia stata di fatto abolita dagli iscritti su Rousseau che hanno votato la modifica dello Statuto del M5S.

Sullo sfondo, la spaccatura tra il partito, Beppe Grillo e la piattaforma Rousseau di Davide Casaleggio. Quest’ultimo ha caldeggiato l’astensione negli ultimi giorni, pubblicando poi sul Blog delle Stelle un post in cui si diceva che la figura del capo politico era decaduta (fatto smentito da Grillo).

Caos M5S, spunta l’ipotesi del simbolo di Italia dei Valori

Casaleggio può poi contare su un alleato, Alessandro Di Battista, che intende costruire un’opposizione. C’è chi ipotizza la confluenza degli epurati sotto il simbolo dell’Italia dei Valori per formare gruppi parlamentari.

“Non posso mettermi nei panni degli altri colleghi – ha dichiarato a RaiNews 24 Nicola Morra, presidente della Commissione antimafia -: io mi sento M5s, non parteciperò all’evento di Di Battista sui social”.

VirgilioNotizie | 20-02-2021 14:08

M5s, chi ha votato no alla fiducia e adesso verrà espulso Fonte foto: ANSA
M5s, chi ha votato no alla fiducia e adesso verrà espulso
,,,,,,,