,,

Fase 3, le regole da seguire per andare in spiaggia

L'Istituto Superiore di Sanità ha stilato una serie di indicazioni da seguire per andare in spiaggia in sicurezza

Rispettare sempre il metro di distanza, anche in acqua. Tenere le mascherine a portata di mano e indossarle quando si va al bar o in bagno. Niente feste e assembramenti. Sono queste le linee guida stilate dall’Istituto Superiore di Sanità per andare in spiaggia in sicurezza questa estate. Le regole da seguire sono contenute nel ‘Rapporto sulle attività di balneazione in relazione alla diffusione del virus Sars-CoV-2’ pubblicato sul sito dell’Iss.

Le indicazioni sono state redatte dal Gruppo di lavoro Ambiente-Rifiuti Covid-19 dell’Iss in collaborazione con il ministero della Salute, l’Inail, l’Arpa, il Coordinamento di prevenzione della Conferenza Stato-Regioni, e altre istituzioni.

Spiagge, le regole per i bagnanti

Per stare in spiaggia in sicurezza bisogna rispettare il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, anche quando si va a fare il bagno. Spetta a genitori e adulti vigilare che anche i bambini rispettino il distanziamento.

I bagnanti devono rispettare tutte le norme base di igiene personale e pulizia, lavando e disinfettando frequentemente le mani e starnutendo e/o tossendo in fazzoletti di carta o nel gomito.

Le mascherine devono essere usate quando le misure di distanziamento sono di difficile mantenimento, per esempio quando si va al bar o ai bagni pubblici o quando si entra ed esce dagli stabilimenti.

Spiagge, le regole per gli stabilimenti

Si raccomanda agli stabilimenti balneari di regolare gli accessi tramite prenotazione, in modo da prevenire assembramenti, e registrare gli utenti, anche per le finalità di tracciamento in caso di contagi.

I gestori devono allestire percorsi dedicati per l’entrata e l’uscita e disporre le attrezzature in modo da garantire il distanziamento interpersonale. Devono utilizzare cartellonistica e locandine per illustrare le regole da seguire per i bagnanti.

Dove possibile devono misurare la temperatura corporea di personale e bagnanti vietando l’accesso se questa risulta superiore ai 37,5°C.

Devono vietare qualsiasi forma di aggregazione che possa creare assembramenti, quali, tra l’altro, balli, feste, degustazioni a buffet. Sono consentiti gli eventi musicali esclusivamente di ‘ascolto’ con postazioni sedute che garantiscano il distanziamento interpersonale.

I gestori devono pulire e sanificare frequentemente le superfici, gli arredi e le attrezzature degli stabilimenti, con particolare attenzione alle aree comuni.

Spetta ai gestori fornire mascherine, guanti e gel disinfettante al personale. Si raccomanda inoltre di rendere disponibile ai bagnanti il gel disinfettante tramite appositi erogatori.

Le regole per le spiagge libere

Spetta ai sindaci o agli altri enti locali competenti stabilire e applicare misure volte a garantire il distanziamento sociale e il divieto di assembramenti nelle spiagge di libero accesso. I sindaci possono definire attività di vigilanza, regolare l’accesso alle spiagge libere e individuare procedure di sanificazione delle attrezzature e delle aree comuni.

REGOLE ISS PER LA SPIAGGIA: LA PROTESTA DEI SINDACI

 

 

VirgilioNotizie | 04-06-2020 16:17

Fase 2, riaprono spiagge e stabilimenti balneari Fonte foto: Ansa
Fase 2, riaprono spiagge e stabilimenti balneari
,,,,,,,