,,

Fase 3, rischio contagio per i bagni in mare: l'Iss fa chiarezza

L'Istituto superiore di Sanità ha pubblicato un report sulle attività di balneazione in relazione alla diffusione del coronavirus

Si può tranquillamente fare il bagno in mare senza paura di restare contagiati. A rassicurare gli italiani ci ha pensato l’Istituto superiore di Sanità (Iss) che ha spiegato come sia “trascurabile” il rischio di contagio in acqua da eventuali reflui infetti provenienti da scarichi o imbarcazioni.

Nel ‘Rapporto sulle attività di balneazione in relazione alla diffusione del virus SARS-CoV-2’ pubblicato sul sito dell’Iss viene spiegato che “assume scarsa rilevanza il rischio correlato alla potenziale contaminazione delle acque da reflui o da escreti infetti presenti a monte dell’area di balneazione o diffusi da imbarcazioni. Le misure di controllo e monitoraggio a carattere ambientale e sanitario applicate in base alla normativa vigente, infatti, ma anche la suscettibilità del virus alle variabili ambientali rendono trascurabile il rischio“.

In spiaggia restano valide le indicazioni di rispettare tutte le adeguate misure igieniche e il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, anche in acqua. Sono vietati gli assembramenti, le feste e gli eventi musicali se non solo di ascolto.

Gli accessi agli stabilimenti attrezzati prevedono la prenotazione, mentre per le spiagge libere, dove la sorveglianza risulta di difficile praticabilità, sono chiamati i sindaci e gli altri enti locali competenti ad applicare le misure di riduzione del rischio.

VirgilioNotizie | 04-06-2020 15:28

Fase 2, riaprono spiagge e stabilimenti balneari Fonte foto: Ansa
Fase 2, riaprono spiagge e stabilimenti balneari
,,,,,,,