,,

Fase 2, la protesta a Milano: "Siamo baristi, non poliziotti"

A Milano uno storico pub ha protestato contro i suoi stessi clienti che non rispettano le regole della fase 2

Lo avevano detto in molti. Ci sarebbero stati problemi a imporre l’uso delle mascherine e del distanziamento sociale nei locali. Così succede che a Milano un noto pub abbia deciso di abbassare le saracinesche in segno di protesta contro i suoi stessi clienti poco inclini al rispetto delle regole.

Non siamo poliziotti, siamo baristi“. Questo è il messaggio che campeggia nel post del Pogue Mahone’s Irish Pub Milan storico locale della movida milanese che ha deciso di abbassare le saracinesche in segno di protesta contro tutti quei clienti a cui, ogni giorno, i gestori, i baristi e i camerieri, sono costretti a chiedere di mettere le mascherine e rispettare le regole del distanziamento sociale.

Nel post si può leggere tutta l’amarezza dei titolari per il comportamento dei clienti: “il fastidio di dover ripetere troppe volte a troppe persone di rispettare le regole, lo stupore per risposte al limite dell’assurdo (la mascherina non me la metto perché il covid non esiste, fammi vedere dove c’è scritto che devo mettermi la mascherina etc)”.

Se rispetti il Pogue, rispetta le regole” è invece lo striscione che campeggia sulla vetrina del locale con le saracinesche abbassate. “Il timore di multe o addirittura di chiudere – rimarcano i proprietari – ogni qualvolta si intravede la luce di una sirena in lontananza”.

VIRGILIO NOTIZIE | 23-05-2020 10:19

100788354_3479782168718384_3045344456694824960_o Fonte foto: Facebook
,,,,,,,