,,

"Così abbiamo salvato Eriksen": parla il medico che l'ha soccorso

Il racconto di Morten Boesen, il medico della Nazionale della Danimarca, che ha rianimato in campo il calciatore dell'Inter, Christian Eriksen

Oltre a Simon Kjaer, giocatore del Milan e capitano della Danimarca che lo ha immediatamente soccorso, Christian Eriksen deve la sua vita a Morten Boesen, il medico della Nazionale nordica. Le manovre di rianimazione sono state tempestive e hanno permesso di evitare il dramma. Il suo racconto è stato ripreso dai media di tutto il mondo.

“Così si è salvato Eriksen”: parla il medico che l’ha soccorso

Di Morten Boesen, prima di ieri, in rete c’era poco o nulla. Ma dopo che Christian Eriksen, giocatore dell’Inter  e numero 10 della Danimarca, si è accasciato sull’erba dello stadio di Copenaghen, anche il suo mondo è stato stravolto. I media di tutto il mondo hanno ripreso le parole dopo la rianimazione al calciatore.

“Eriksen mi ha parlato prima di essere portato in ospedale. Lo abbiamo ripreso…”, riporta il quotidiano Ekstrabladet.

Ma il racconto parte dal minuto 43 della partita Danimarca-Finlandia: “Siamo stati chiamati in campo quando Christian si è accasciato. Io non ero riuscito a vederlo. Quando sono arrivato da lui, era coricato su un fianco e stava respirando“.

Rapidamente il quadro è cambiato e abbiamo cominciato le manovre per il massaggio cardiaco. Abbiamo ricevuto un aiuto straordinario dal medico dello stadio e dai soccorsi – ha aggiunto Boesen -: abbiamo ripreso Christian” prima che il giocatore venisse portato via in ambulanza. “Mi ha parlato prima di essere trasferito in ospedale“.

“I giocatori sono stati incredibili”: le parole del ct Hjulmand

La Danimarca partita ai nastri di partenza di questo Europeo come possibile sorpresa, col sogno segreto di provare a ripercorrere l’edizione di Euro 1992, culminata con la vittoria.

Quanto successo ieri è costato la prima sconfitta: la partita, sospesa e ripresa dopo che Eriksen è stato dichiarato fuori pericolo, è stata vinta dalla Finlandia.

“Quello che hanno fatto i giocatori è stato incredibile. Non potrei essere più orgoglioso, sono esausti ed emotivamente svuotati. Avevamo due opzioni. Finire la partita oggi o giocare domani a mezzogiorno. Tutti volevano giocare oggi. C’erano giocatori sicuri di non riuscire a dormire, quindi era meglio scendere in campo”, ha detto il ct Kasper Hjulmand.

Tra i protagonisti, il capitano Simon Kjaer, uno dei primi a soccorrere Eriksen: è stato lui a ‘schierare’ la squadra intorno al compagno, per impedire a telecamere e fotografi di indugiare sui soccorsi. E ha confortato la moglie di Eriksen, scesa sul campo in lacrime.

Ripresa la partita, Kjaer ha provato a restare in campo, ma dopo 15 minuti ha chiesto il cambio: “Era troppo scosso“, ha detto il ct a fine partita.

“Era profondamente toccato dalla vicenda – ha aggiunto -: è un grande amico di Christian. Non eravamo certi che potesse riprendere la partita, ha provato ma non ce la faceva. Se avessi dovuto giocare io, non so come avrei fatto”.

Nei prossimi giorni, la squadra danese sarà seguita da degli psicologi.

VirgilioNotizie | 13-06-2021 09:25

"Così abbiamo salvato Eriksen": parla il medico che l'ha soccorso Fonte foto: ANSA
,,,,,,,