,,

Coronavirus in Italia: i morti salgono a 10.799, la diretta

Le notizie e i dati aggiornati in tempo reale sulle vittime e i contagi per l'emergenza Covid-19

Il commissario incaricato per l’emergenza Covid-19 Angelo Borrelli, durante la quotidiana conferenza della Protezione Civile sui numeri della pandemia, ha dichiarato che sono complessivamente 73.880 le persone positive al nuovo coronavirus in Italia. Rispetto al bollettino precedente si sono verificati 3.815 contagi. Il numero complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, ha raggiunto quota 97.689.

Le vittime di Covid-19 sono arrivate a 10.799, di cui 756 nelle ultime 24 ore. I guariti sono 13.030, con un incremento di 646 unità. Rimangono 3.906 malati in terapia intensiva. Sono ricoverate 27.386 persone con sintomi, 42.588 sono in isolamento domiciliare fiduciario. I tamponi complessivi sono 454.030, dei quali oltre 254.000 in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

PARTE L’INDAGINE PER I NUMERI “REALI” DEL CONTAGIO

Coronavirus: quanti e dove sono i contagi in Italia

Dai dati della Protezione Civile risulta che sono 25.392 i malati in Lombardia (883 più di ieri), 10.535 in Emilia Romagna (+571), 7.268 in Piemonte (+417), 7.251 in Veneto (+338), 3.786 in Toscana (+275), 3.160 nelle Marche (+161), 2.362 nel Lazio (+181), 2.279 in Liguria (+193), 1.556 in Campania (+149), 1.432 in Puglia (+74), 1.330 in Sicilia (+88), 1.293 nella provincia di Trento (+59), 1.169 in Abruzzo (+142), 1.141 in Friuli Venezia Giulia (+21), 1.034 in provincia di Bolzano (+105), 897 in Umbria (-1), 582 in Sardegna (+13), 577 in Calabria (+54), 539 in Valle d’Aosta (+71), 197 in Basilicata (+19), 100 in Molise (+2).

Coronavirus: quanti sono i morti in ogni regione

Si registrano 6.360 vittime in Lombardia (con un incremento di 416 rispetto a ieri), 1.443 in Emilia-Romagna (+99), 684 in Piemonte (+67), 392 in Veneto (+30), 386 nelle Marche (+22), 377 in Liguria (+19), 215 in Toscana (+17), 136 nel Lazio (+12), 129 nella provincia di Trento (+9), 117 in Campania (+8), 98 in Friuli Venezia Giulia (+11), 88 in Abruzzo (+12), 86 in Puglia (+15), 65 in Sicilia (+8), 64 in provincia di Bolzano, 43 in Valle d’Aosta (+2), 31 in Umbria (+3), 27 in Sardegna (+1), 25 in Calabria (+4), 9 in Molise, 4 in Basilicata (+1).

L’AUTOCERTIFICAZIONE CAMBIA: IL NUOVO MODELLO

Azzolina: “Presto risposte sulla Maturità 2020”

“Ragazzi, so che attendete risposte sull’Esame di stato, ho letto tutte le vostre richieste. Abbiamo bisogno di un veicolo normativo. Presto questo veicolo lo avremo e potremo dare risposte sull’Esame di Stato e l’esame di terza media”, ha annunciato il ministro della Scuola Lucia Azzolina.

Nuovi fondi per i Comuni: l’annuncio di Conte

Mentre si avvicina la data del 3 aprile, giorno in cui scadrà il decreto del 22 marzo contenente le misure adottate dal governo per arginare la diffusione del coronavirus, si parla già di una proroga almeno fino al 18 aprile. Intanto, il premier Giuseppe Conte ha annunciato nuovi fondi ai Comuni e l’istituzione di buoni spesa per i cittadini.

CORONAVIRUS, RIAPERTURA DAL 18 APRILE: L’IPOTESI

Coronavirus, Dpcm: fondo Comuni di oltre 6,5 miliardi

Nel Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte e dai ministri dell’Economia e dell’Interno, si legge che il fondo di solidarietà comunale per l’anno 2020 è di 6.199.513.364,88, integrato di 332.031.465 milioni “derivanti dall’ulteriore quota dell’Imu di spettanza dei comuni”. Si arriva quindi a un ammontare di oltre 6,5 miliardi.

Nel testo, riportato dall’Ansa, si legge che ai Comuni i fondi saranno erogati “in due rate entro i mesi di maggio e ottobre 2020, di cui la prima pari al 66%, comunque nei limiti della disponibilità di cassa”, pari a circa 4,3 miliardi, come annunciato dal Governo.

SONDAGGI: L’EFFETTO DEL CORONAVIRUS SUI PARTITI

Ricoverata bimba di 9 mesi: positiva al coronavirus

Una piccola di soli 9 mesi è stata ricoverata all’ospedale Meyer di Firenze. Lo ha reso noto il sindaco di Castilion Fiorentino (Arezzo) in un video su Facebook. Anche la madre è risultata positiva al tampone per il nuovo coronavirus.

Coronavirus, in Italia 30 medici giunti dall’Albania

Intanto, un aereo con a bordo una trentina di medici albanesi è atterrato a Verona per dare un supporto nelle zone più colpite della Lombardia, agli ospedali di Bergamo e Brescia. Ad accoglierli c’erano sia il governatore della Lombardia Attilio Fontana che il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia.

Coronavirus, Pregliasco: il Sud Italia “è la nuova frontiera”

Il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, confrontandosi con l’Ansa sull’emergenza coronavirus, ha affermato che il Sud Italia “è ora la nuova frontiera rispetto all’epidemia da Covid-19. Per ora ci sono focolai più ristretti ma bisogna prepararsi per tempo al peggio ed al rischio di un’ondata”.

Per l’esperto, le Regioni del Sud devono far tesoro dell’esperienza del Nord. Il virologo ha inoltre fatto una previsione sulla fine dell’epidemia e su cosa accadrà dopo in Italia.

Coronavirus, Speranza: “Siamo nel pieno dell’epidemia”

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato: “Siamo ancora nel pieno dell’epidemia. Sarebbe un grave errore abbassare la guardia proprio ora”.

“Si finirebbe – ha aggiunto il ministro – per vanificare quanto fatto fino ad oggi. I sacrifici di queste settimane sono seri”. “Gli epidemiologici affermano che si vedono i primi effetti del contenimento. Non siamo però ancora al cambio di fase. Servirà – avverte – tempo e gradualità”.

CORONAVIRUS, BURIONI E PREGLIASCO: “PRESTO PER RIAPRIRE”

Coronavirus, verso proroga delle misure: parla Boccia

“Le misure in scadenza il 3 aprile inevitabilmente saranno allungate“, lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia a SkyTg24. “I tempi li deciderà, come è sempre accaduto, il Consiglio dei Ministri sulla base di un’istruttoria che fa la comunità scientifica. Penso che in questo momento parlare di riapertura sia inopportuno e irresponsabile. Tutti noi vogliamo tornare alla normalità, ma prima dobbiamo riaccendere un interruttore per volta”.

QUANTE MASCHERINE SERVONO IN OGNI REGIONE: IL PUNTO

Coronavirus, circa 4mila infermieri contagiati

Sale la preoccupazione per gli operatori sanitari, dei quali gli infermieri risultano i più colpiti dall’epidemia in Italia: Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi), ha affermato che tra gli infermieri “c’è il maggior numero di operatori sanitari positivi al nuovo coronavirus: circa 4mila. Tra gli infermieri c’è chi muore di Covid-19 per assistere ed essere vicino ai pazienti, ma lo fa comunque senza il minimo tentennamento”.

CORONAVIRUS, COSA DEVE FARE CHI ENTRA IN ITALIA

Coronavirus, 6 casi positivi in Vaticano

Sono attualmente 6 le persone risultate positive al coronavirus nella Città del Vaticano. “Posso confermare che non sono coinvolti né il Santo Padre, né i suoi più stretti collaboratori”, ha riferito il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni. Dopo i primi casi, ha spiegato Bruni, sono stati fatti oltre 170 test sui dipendenti della Santa Sede e i residenti della Domus.

CORONAVIRUS, FARMACO EVITA TERAPIA INTENSIVA: I PRIMI TEST

Coronavirus, la situazione in Veneto

Il bollettino della Regione Veneto segna 258 positivi in più, portando a 8.358 i contagiati totali. I decessi sono 14 (392 complessivi), le persone in isolamento domiciliare sono 20.064, i pazienti in terapia intensiva sono 355 (+6). In testa nell’elenco dei nuovi casi c’è Verona con 86, Padova con 58, Treviso con 39, Venezia e Vicenza con 36.

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

I casi di Covid-19 nel mondo: quanti e dove sono

Secondo gli ultimi dati diffusi dalla Johns Hopkins University, i contagi da coronavirus nel mondo hanno superato quota 665.000. I morti in Europa sono più di 20mila, secondo un conteggio dell’Afp. A oggi ci sarebbero 3,381 miliardi di persone in casa, ovvero il 43% della popolazione mondiale. Le misure interessano 78 Paesi.

Il primo Paese per numero di contagi sono gli Stati Uniti, dove i casi di coronavirus sono 124.686 e i morti 2.191.

In Cina i decessi sono 3.300. I casi totali sono 81.439, di cui 2.691 sotto trattamento medico e 75.448 guariti.

La Spagna ha superato i 6.500 morti per il coronavirus, con un incremento di ben 838 decessi in sole 24 ore. Lo comunica il bollettino aggiornato su El Pais, che registra 78.797 contagi accertati.

I contagi da coronavirus in Germania sono saliti a 58.246, con 455 vittime confermate.

Superati i 40.000 positivi in Francia, dove si contano 4.673 malati in terapia intensiva. Sono 2.606 le morti nel Paese.

Nel Regno Unito si arriva a 19.522 casi, compreso il primo ministro Boris Johnson. I decessi certificati salgono a 1.228, secondo quanto reso noto dal Ministero della Sanità britannico.

La Corea del Sud registra 9.583 casi complessivi, di cui 412 importati, con 152 morti. Sono 5.033 le persone guarite.

La pandemia incalza anche in Africa, dove ci sono circa 4.000 casi di coronavirus. I morti sono invece 117, come riporta la Bbc. Con 1.187 contagiati la nazione con il maggior numero al momento è il Sudafrica.

VIRGILIO NOTIZIE | 29-03-2020 19:45

Coronavirus, città deserte nel mondo: le immagini Fonte foto: Ansa
Coronavirus, città deserte nel mondo: le immagini
,,,,,,,