,,

Bufera su una maestra di Roma: "Bambini, disegnate l'inferno coi compagni che volete morti”

Una maestra delle elementari, a Roma, avrebbe chiesto ai bambini di scegliere chi mettere all'inferno. In passato avrebbe aggredito un bimbo disabile

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Polemiche in classe. Una maestra di una 2^ elementare della scuola Carlo Levi, a Roma, avrebbe chiesto ai suoi alunni di disegnare i gironi dell’Inferno, mettendoci i nomi dei compagni che vorrebbero vedere morti. A denunciare il compito shock è stata Tiziana Cagnazzo, presidente del Consiglio d’istituto, alla trasmissione radiofonica ‘Gli Inascoltabili’ di New Sound Level. La maestra, che in passato avrebbe aggredito un bambino disabile, è stata sospesa.

Disegnate l’inferno coi compagni che volete morti: la richiesta shock dell’insegnante

Secondo la denuncia di Tiziana Cagnazzo, presidente del Consiglio d’istituto, la maestra di una 2^ elementare della scuola Carlo Levi, a Roma, avrebbe assegnato un compito ai suoi piccoli studenti: “Disegnare i gironi dell’Inferno chiedendo agli alunni di mettere all’interno i nomi dei compagni che avrebbero voluto vedere morti“.

Bufera su una maestra di Roma: soffrirebbe di problemi mentali

Non sarebbe il primo episodio fuori dalle righe avuto a scuola dalla maestra che, negli ultimi due anni, sarebbe stata sottoposta a vari trattamenti sanitari obbligatori (Tso).

La donna si sarebbe resa protagonista anche dell’aggressione di un bambino disabile: gli avrebbe urlato contro chiedendogli perché l’avesse presa a calci tutta la notte.

Un’altra volta avrebbe riempito la lavagna di simboli massonici e frasi sconnesse mentre, recentemente, sarebbe salita sul cornicione della scuola cantando “Guarda come dondolo”.

Bufera sulla maestra: l’esposto delle famiglie nel 2020

L’aggressione al bambino disabile avrebbe portato i suoi familiari a sporgere denuncia nei riguardi dell’insegnante.

Denuncia a cui si è aggiunto un esposto firmato da più di 60 famiglie nel 2020, inviato al commissariato.

I dirigenti avrebbero provato a tamponare la situazione cambiando gli orari e le lezioni all’insegnante che, nel frattempo, aveva accumulato lunghi periodi di assenza.

Alla maestra sono quindi state assegnate solamente le ultime ore della giornata, per insegnare inglese: motivo per cui diversi genitori hanno deciso di far uscire i propri figli anticipatamente.

La denuncia dei genitori: i bambini non vogliono più andare a scuola

I ripetuti comportamenti tenuti in classe dalla maestra avrebbero portato i bambini ad avere attacchi di ansia e stress, arrivando persino a urinare nel letto. In tanti non volevano più andare a scuola.

I genitori si sarebbero lamentati a più riprese del comportamento dell’insegnante, anche con i dirigenti scolastici.

Stando a quanto detto dalla Cagnazzo nella trasmissione ‘Gli Inascoltabili’ di New Sound Level, però, sarebbe nato “una sorta di scaricabarile” tra la preside e l’ufficio scolastico regionale.

TAG:

maestra-inferno Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,