,,

Anche i due sposi di Pistoia in ospedale per il pavimento crollato al matrimonio, ma nessun ferito in pericolo

Le condizioni dei due sposi di Pistoia non destano preoccupazione, mentre alcuni feriti sono già stati dimessi. In corso le verifiche dei vigili

Pubblicato il:

Ci sono anche i due sposi tra i feriti della festa di matrimonio in provincia di Pistoia durante la quale, ieri, è crollata parte del solaio dell’ex convento di Giaccherino dove si stavano svolgendo i festeggiamenti. Una voragine di circa tre metri si è aperta sotto i piedi degli invitati. Il bilancio finale è di oltre 60 feriti tra cui 5 in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. Tra questi, i giovani sposi: entrambi sono stati trasportati in pronto soccorso, ma le loro condizioni non destano nessuna preoccupazione.

Il pavimento crollato durante la festa di matrimonio

La vicenda risale alla serata di ieri, sabato 13 gennaio. Erano circa le 20 quando, nel bel mezzo dei festeggiamenti del matrimonio di due 26enni, si è aperta una voragine di circa 3 metri nel pavimento dell’ex convento di Giaccherino, in provincia di Pistoia.

È lì che gli sposi avevano deciso di festeggiare le nozze dopo la cerimonia che si era svolta nel pomeriggio in provincia di Firenze. Nessuno dei 170 invitati, però, avrebbe mai pensato a un finale del genere.

I soccorsi dopo l'incidenteFonte foto: ANSA
I soccorsi dopo il crollo di parte del pavimento nell’ex convento

Secondo l’ultimo bilancio disponibile sarebbero oltre 60 i feriti precipitati nella crepa che si aperta nel pavimento. Tra questi, 5 in gravi condizioni ricoverati in codice rosso: due nell’ospedale di Pistoia, due a Careggi e uno a Prato.

Il governatore Giani: “Alcuni feriti già dimessi”

“Preoccupano due traumi cranici”, ha fatto sapere il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che sin dalle prime ore dell’incidente ha informato via social con aggiornamenti costanti.

“La situazione delle persone ricoverate in codice rosso e giallo è adesso sotto controllo“, ha scritto a fine giornata il governatore toscano ringraziando la macchina dei soccorsi.

A proposito dei feriti, inoltre, Giani ha precisato che “hanno riportato ferite anche profonde, ma non sono in pericolo di vita“. E, ancora, ha spiegato: “Alcuni dei 30 feriti rimarranno ancora in osservazione, gli altri sono stati già dimessi“.

Anche gli sposi in pronto soccorso

Tra i feriti, come accennato, ci sono anche i due giovani sposi 26enni. Entrambi sono stati trasportati al pronto soccorso di Pistoia. Le loro condizioni, tuttavia, non hanno destato alcuna preoccupazione.

Terminate nella tarda serata di ieri le operazioni di soccorso, sono iniziate le verifiche da parte dei vigili del fuoco per ricostruire la dinamica dell’incidente e individuare la causa che ha portato al cedimento di parte della pavimentazione dell’ex convento di Giaccherino.

“Poteva essere una terribile tragedia”, ha scritto su Facebook il presidente toscano Giani. E invece, fortunatamente, si è trattato solo di un incidente senza gravi conseguenze.

crolla-pavimento-matrimonio-pistoia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,