,,

Violentata nei bagni di un locale a Gallarate, identificato aggressore: "Ha chiuso la porta a chiave"

La 19enne ha denunciato l'aggressione alle forze dell'ordine che hanno identificato un sospettato la cui posizione è ora al vaglio

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Doveva essere una serata come le altre, all’insegna del divertimento, in un locale di Gallarate, in provincia di Varese, ma nel giro di pochi minuti si è trasformata in un vero e proprio incubo per una 19enne. La giovane, come raccontato dal Corriere della Sera, è stata infatti condotta nei bagni del locale e poi è stata violentata.

Violentata nei bagni di un locale a Gallarate

Come ricostruisce il quotidiano, l’evento violento è avvenuto nella notte tra il 29 e il 30 gennaio 2022 al “Glow Club” di Gallarate. Nel locale, che si trova in una zona periferica del paese varesotto, era in corso una serata a tema “mala noche”, con i partecipanti che vestivano felpe con cappuccio e passa montagna, risultando così quasi irriconoscibili.

La 19enne, giunta a Gallarate da un altro paese, avrebbe conosciuto l’aggressore dopo essere entrata nel locale e dopo qualche chiacchiera è stata condotta in un posto più appartato. È in questo momento, nei pressi dei bagni, che l’aggressore ha messo in atto la violenza, spingendo la giovane all’interno dei servizi violentandola.

Violentata nei bagni: “Ha chiuso la porta a chiave”

L’aggressore, secondo quanto raccontato dalla giovane, non ha lasciato scampo alla 19enne. Dopo averla trascinata con forza nei bagni, l’uomo avrebbe chiuso a chiave la porta non lasciando via d’uscita. La musica ad alto volume ha poi reso impossibile sentire le urla di aiuto della ragazza.

Solo poco dopo, riuscendo a raggiungere le altre amiche nel locale, per puro caso sono intervenute le forze dell’ordine per dei controlli di routine. È così che la giovane ha avuto modo di denunciare l’accaduto e far partire la caccia all’aggressore.

Violentata nei bagni di un locale a Gallarate, identificato aggressore: "Ha chiuso la porta a chiave"Fonte foto: ANSA
Una pattuglia della polizia interviene per strada

Violentata nei bagni, identificato aggressore

Dopo aver sentito la diciannovenne, la polizia intervenuto a “Glow Club” ha iniziato le ricerche del sospettato, identificato dopo alcune ore. Si tratterebbe di un 23enne la cui posizione è ora al vaglio della divisione Anticrimine della questura per l’emissione di una adeguata misura di prevenzione, probabilmente un foglio di via o un Daspo.

Oltre alla posizione del 23enne, la polizia sta indagando sulle eventuali responsabilità del personale del locale che, anziché allertare le forze dell’ordine si sarebbe limitato ad allontanare il presunto violentatore impedendo di fatto la sua immediata identificazione.

Anche per questo il questore Michele Morelli ha sospeso la licenza del club per 15 giorni. Non si tratta del primo caso nel club, che già fra fine ottobre e inizio novembre 2021 era stato chiuso a causa di una rissa che si concluse con l’arresto di due ragazzi.

polizia Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,