,,

Vaccini, dosi buttate: arriva il piano anti-spreco, come funziona

Covid, si lavora per non sprecare le dosi di vaccino avanzate: l'idea è di stilare liste di persone di 'riserva'

Il generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario per l’emergenza Covid-19, ha firmato l’ordinanza con cui dispone che “in sede di attuazione del Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione da SARS-CoV-2 richiamato in premessa, le dosi di vaccino eventualmente residue a fine giornata, qualora non conservabili, siano eccezionalmente somministrate, per ottimizzarne l’impiego evitando sprechi, in favore di soggetti comunque disponibili al momento, secondo l’ordine di priorità individuato dal menzionato Piano nazionale e successive raccomandazioni”. Lo riporta l”Ansa’.

L’obiettivo è non sprecare nemmeno una dose di vaccino anti Covid; per farlo si è pensato di chiedere alle Regioni di stilare liste di riserva in caso di rinuncia alla somministrazione da parte dei singoli cittadini. In simili casi, chi farà parte delle liste di riserva sarà contattato all’ultimo minuto per procedere con l’inoculazione. Il sistema sarà comunque vagliato caso per caso in ogni Regione, tenendo conto di diversi parametri. A riferirlo è ‘La Repubblica’.

Il problema delle dosi buttate non è del tutto nuovo e scaturisce dal fatto che le fiale scongelate devono essere utilizzate con molta rapidità. Ogni fiala racchiude da 5 a 10 dosi, a seconda delle case farmaceutiche produttrici. Quando una fiala viene aperta deve essere esaurita entro una giornata, altrimenti le dosi avanzate sono da gettare. Ed è su tale spreco che si vuole intervenire.

A Che Tempo Che Fa, su Rai Tre, sulla questione si era già espresso il generale Francesco Paolo Figliuolo nel corso della puntata andata in onda domenica 14 marzo 2021. Il commissario straordinario Covid, incarico pochi giorni fa dall’esecutivo guidato da Mario Draghi, aveva dichiarato di voler approfondire il tema delle dosi inutilizzate e quindi disperse.

“Voglio approfondire la questione delle dosi buttate”, ha affermato il generale. E ancora: “Bisogna utilizzare il buonsenso: se ci sono le classi prioritarie che possono utilizzarlo, bene”, altrimenti bisogna andare “su classi vicine. Sennò, chiunque passa va vaccinato”.

Figliuolo ha inoltre assicurato che “entro fine settembre almeno l’80 per cento degli italiani” saranno vaccinati. Quindi ha dichiarato di essere in costante e stretto contatto con il ministro della Salute Roberto Speranza e con il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini. C’è stata “una forte azione del premier Mario Draghi sulle case farmaceutiche”, ha infine affermato, auspicando a breve un cambio di passo circa il piano vaccinale.

VirgilioNotizie | 15-03-2021 21:55

Le regioni che hanno bloccato il vaccino di AstraZeneca Fonte foto: ANSA
Le regioni che hanno bloccato il vaccino di AstraZeneca
,,,,,,,