,,

Sorelle trovate senza vita in casa a Recanati, eseguita l'autopsia: morte per cause naturali ormai da mesi

Secondo i risultati dell'autopsia eseguita sui cadaveri delle due sorelle di Recanati, le donne sarebbero morte mesi fa per cause naturali

Pubblicato il:

Sono morte per cause naturali e da alcuni mesi le due sorelle trovate senza vita qualche giorno fa nel loro appartamento di Recanati. È quanto emerge dall’autopsia condotta sui cadaveri di Luisa Berenice (69 anni) e Piermaria Luigia (71 anni) Stortini. L’esame disposto dalla procura di Macerata ha chiarito così il mistero intorno al ritrovamento dei cadaveri.

La scoperta dei corpi senza vita delle sorelle Stortini

Era mercoledì 6 dicembre quando è stata fatta la macabra scoperta. Tutto è partito perché dall’appartamento delle due donne c’era una perdita d’acqua nell’alloggio al piano inferiore.

Il proprietario dell’alloggio avrebbe cercato di contattare le due sorelle, ma vista la mancata risposta avrebbe avvertito la polizia municipale che avrebbe mandato sul posto i vigili del fuoco.

Recanati, provincia di MacerataFonte foto: Tuttocittà.it
Recanati, in provincia di Macerata, dove sono stati ritrovati i corpi delle due sorelle

All’arrivo dei vigili è stato necessario forzare la porta d’ingresso dell’appartamento delle sorelle Stortini che si trova in corso Persiani, nel pieno centro storico di Recanati.

A quel punto, la scoperta: due corpi in avanzato stato di decomposizione che giacevano l’uno accanto all’altro.

L’autopsia: morte per cause naturali

Entrambe sono state trovate in camera da letto. Una delle due era seduta su una sedia, mentre l’altra si trovava ai piedi del letto, sul pavimento.

Sulla vicenda, la procura di Macareta ha ritenuto opportuno aprire un fascicolo per fare chiarezza sulle cause della morte delle due donne. L’ipotesi che le due sorelle potessero essere morte per cause naturali era emersa già da un primo esame cadaverico.

Ma è stata l’autopsia, eseguita ieri 9 dicembre, a stabilire con certezza che le due sorelle non avrebbero subito nessun tipo di violenza, confermando la morte per cause naturali risalente a qualche mese prima.

Due sorelle molto legate

Secondo quanto emerso, Luisa e Piermaria erano due donne molto legate: nessuna delle due si era mai sposata, ma ognuna si prendeva cura dell’altra.

Seppure vivessero isolate dalla comunità, pare che a Recanati le conoscessero in molti. La loro storia richiama una vicenda analoga che qualche mese fa si è consumata a Roma.

Era settembre, infatti, quando due gemelli ultrasettantenni, Alberto e Giancarlo Stillo, sono stati trovati senza vita nel loro appartamento. Le forze dell’ordine intervenute avevano ritrovato Alberto seduto su una poltrona e Giancarlo che giaceva su un divano.

sorelle-morte-recanati Fonte foto: istockphoto

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,