,,

Scritta "W Hitler" su murales di Milano al Binario 21 sulla Shoah: gesto alla vigilia del Giorno della Memoria

L'opera di aleXsandro Palumbo al Memoriale della Shoah di Milano è stata vandalizzata di nuovo con scritte "W Hitler" e "Fuck Israele" alla vigilia del Giorno della Memoria

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Vandalizzato. Il murales dello street artist aleXsandro Palombo, realizzato al Memoriale della Shoah di Milano, è stato deturpato per la quarta volta in un anno. Sull’opera, dal titolo Binario 21, i Simpson ebrei deportati ad Auschwitz, è apparsa la scritta W Hitler, accompagnata da Fuck Israele. Tutto questo alla vigilia del Giorno della Memoria per le vittime dell’Olocausto, sabato 27 gennaio.

“W Hitler” e “Fuck Israele”, scritte antisemite sul murales della Shoah

A dare la notizia della nuova vandalizzazione, venerdì 26 gennaio, è stato lo stesso autore del murales, lo street artist aleXsandro Palombo.

Attraverso una nota, ha ricordato che l’opera è stata sfregiata già quattro volte: questa volta le scritte – apparse alla vigilia del Giorno della Memoria – sono state W HitlerFuck Israele.

Le tre volte precedenti era stata deturpata con simboli e scritte antisemite, riapparsi nonostante le ripetute opere di pulizia.

La reazione di aleXsandro Palombo

aleXsandro Palombo ha poi commentato così l’ennesimo atto vandalico:

”Non reagire alle ripetute azioni d’odio ci porterà a normalizzare il pericolo dell’antisemitismo e a potenziare il male dell’indifferenza che inghiotte tutto e tutti. Chi volta lo sguardo davanti a questi scempi è complice del problema. Gli ultimi sfregi antisemiti e quelli degli scorsi mesi rimarranno come testimonianza e parte integrante dell’opera che tramuterà questo mare d’odio in strumento di sensibilizzazione e consapevolezza contro l’indifferenza e l’antisemitismo”.

I Simpson protagonisti del murales

Protagonista del murales di aleXsandro Palombo è la famiglia Simpson, raffigurata prima e dopo la deportazione nei campi di concentramento nazisti, per raccontare l’orrore dell’Olocausto.

Un’opera di sensibilizzazione contro l’indifferenza, volta anche ad allertare sul pericolo dell’antisemitismo nella società contemporanea.

Tensione per i corte pro Palestina: verso l’annullamento

L’episodio verificatosi al Memoriale della Shoah di Milano si lega, per certi versi, alla tensione che il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ha previsto per la giornata di sabato 27 gennaio.

In occasione del Giorno della Memoria, infatti, a Milano e Roma sono stati organizzati due cortei pro Palestina.

Il sindaco del capoluogo lombardo, Giuseppe Sala, ripreso da LaPresse ha dichiarato di averne “parlato anche con il prefetto”, che è “allineato con il ministro” Matteo Piantedosi in merito a “un rinvio inevitabile” della manifestazione.

C’erano rischi? “Probabilmente sì – ha replicato il primo cittadino -: domani sarà comunque una giornata delicata, quindi posso capire le ragioni del ministro. La memoria ci insegna e ci dà una guida e soprattutto i tempi ritornano, non drammatici come in passato. Ma anche a Milano un ritorno dell’antisemitismo si sta sentendo”.

w-hitler-murales-shoah Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,