,,

Riaperture, esplode il caso discoteche: l'ira degli operatori

Per il momento il governo ha deciso di confermare la sospensione delle discoteche, ma i gestori protestano

In base all’orientamento emerso durante la Cabina di regia sulle riaperture che ha preceduto il Consiglio dei Ministri, l’Italia si avvia verso nuove riaperture e un ulteriore allentamento delle misure anti Covid attualmente previste. Con un’importante eccezione: le discoteche.

Secondo quanto appreso da ‘Ansa’ da fonti di Palazzo Chigi al termine della Cabina di regia sul Covid, le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso, restano infatti per il momento sospese.

La protesta dei gestori delle discoteche

La decisione del governo sulle discoteche ha scatenato la reazione di protesta dei gestori.

Gianni Indino, presidente del Silb-sindacato dei locali da ballo dell’Emilia Romagna, ha affermato in alcune dichiarazioni riportate da ‘La Repubblica’: “Basta essere trattati come untori, meritiamo rispetto”.

Indino ha aggiunto: “Riapre tutto fuorché le discoteche, è una cosa vergognosa e intollerabile. E non ci vengano a dire che siamo noi la causa della ripresa dei contagi, perché non è vero”.

La chiosa finale: “Ci sono centinaia di famiglie che non sanno più come portare a casa la pagnotta. Finora siamo sempre stati buoni, adesso stiamo pensando ad azioni eclatanti”.

VirgilioNotizie | 17-05-2021 19:57

Nuovo decreto: cosa cambia per coprifuoco, ristoranti e matrimoni Fonte foto: ANSA
Nuovo decreto: cosa cambia per coprifuoco, ristoranti e matrimoni
,,,,,,,