,,

Padova, tablet esplode nelle mani di bambino di cinque anni: come sta il piccolo, quali sono le sue condizioni

Immediato l'arrivo dei soccorritori, per il minore necessario il trasporto in ospedale per accertamenti: qual è la situazione

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Un pomeriggio di paura quello vissuto all’ospedale da un bambino di appena cinque anni che stava giocando con un tablet. Il congegno elettronico è infatti esploso tra le mani del piccolo, mentre i genitori hanno subito chiamato i soccorsi. È successo a Padova, ieri domenica 25 settembre.

Ecco cosa sappiamo sul tablet esploso tra le mani di un bambino a Padova e cosa è successo di preciso.

Tablet esplode nelle mani di un bambino di cinque anni, la dinamica e cosa è successo di preciso

I fatti si sono svolti nella città veneta, intorno a mezzogiorno. Il piccolo, cinque anni, stava giocando con il dispositivo quando quest’ultimo è letteralmente esploso nelle mani del bambino.

Dispositivo elettronico ferisce un minorenne a Padova, l’arrivo dei soccorsi: per il piccolo necessari accertamenti in ospedale

I genitori, spaventati, hanno chiamato il 118. I soccorsi si sono recati in via Tre Garofani a Padova. I vigili del fuoco sono dunque penetrati nell’appartamento per assicurarsi che il tablet non emettesse scintille o rappresentasse, in altro modo, un pericolo per il bambino o chiunque lo maneggiasse ancora.

Quindi i pompieri hanno aperto le finestre della casa, per far uscire il fumo e la puzza di bruciato.

Per la giovanissima vittima si è reso necessario il trasporto in ospedale, dove è stata sottoposta ad accertamenti, che evidentemente hanno dato un esito rassicurante. A metà pomeriggio, infatti, il bambino protagonista della disavventura ha potuto lasciare la struttura insieme alla mamma e al papà.

Congegno elettronico va in tilt, cinquenne finisce in ospedale: le indagini della polizia

Ora il tablet è nelle mani delle forze dell’ordine, che stanno svolgendo ulteriori accertamenti per individuare le cause del malfunzionamento.

ambulanza soccorsi Fonte foto: ISTOCK
,,,,,,,,