,,

Pompiere si tuffa per salvare suicida: trascinati via dall'Adige

Un pompiere si è lanciato nell'Adige ingrossato dalla pioggia per salvare un uomo che potrebbe aver tentato il suicidio lanciandosi da un ponte

Il maltempo che si è abbattuto su Verona nelle scorse ore ha ingrossato il fiume Adige, che ha toccato una massima di 1,66 metri, scongiurando lo straripamento. Tutti i ponti della città scaligera sono rimasti aperti, con diversi curiosi che si sono ammassati lungo gli argini, ostacolando la Protezione civile e polizia. Da uno di questi ponti si è gettato anche un uomo, intorno alle 21:30, all’altezza di Ponte Pietra. Lo rende noto l’Adnkronos.

Una squadra di vigili del fuoco ha aiutato due poliziotti che avevano provato a prestare aiuto, mentre uno dei soccorritori si è lanciato in acqua raggiungendo e riuscendo a trattenere la persona caduta, nonostante la forte corrente, per una decina di minuti.

Ne è scaturita però una colluttazione, che testimonia il gesto forse volontario dell’uomo di lanciarsi in acqua e quindi il tentativo di svincolarsi dalla presa.

Il pompiere è stato trascinato a fondo più volte, fino a quando nella concitazione non si è sganciata la corda di sicurezza tenuta dalla squadra dei vigili del fuoco che operava da terra.

L’uomo che si era gettato dal ponte è stato trascinato dall’Adige in piena: risulta ancora disperso, le ricerche sono in corso con l’utilizzo di droni e sommozzatori.

Trascinato via anche il vigile del fuoco, recuperato però verso le 2.15 del mattino da un’altra squadra all’altezza di Ponte Perez a Zevio, dopo aver percorso circa 16 chilometri in balia dell’acqua e superato, grazie all’equipaggiamento in dotazione ed all’addestramento in tecniche fluviali, due sbarramenti artificiali.

Il pompiere è stato curato per leggera ipotermia ed è stato dimesso dall’ospedale di Borgo Trento.

Verona, “Ho fatto solo il mio lavoro”: chi è il pompiere eroe

Ho fatto solo il mio lavoro, stavo pensando solo a quello, e al dispiacere di non aver salvato una vita“. Il Corriere della Sera ha raccolto le parole del vigile del fuoco, una volta dimesso, riferite ai colleghi che lo hanno tratto in salvo dopo cinque ore passate nell’acqua gelida.

Il nome del pompiere è Danilo Marino, 39 anni, originario di Formia, ma in servizio a Verona.

Era quasi riuscito a riportare a riva un 24enne che aveva deciso di togliersi la vita: il ramo a cui si erano appigliati però ha ceduto sotto la potenza dell’acqua ed entrambi sono stati trascinati via.

VIRGILIO NOTIZIE | 01-09-2020 09:10

Maltempo, le foto di Verona dopo la piena dell'Adige Fonte foto: Ansa
Maltempo, le foto di Verona dopo la piena dell'Adige
,,,,,,,