,,

Influenza più "grave", l'allarme dell'Ecdc: perché e chi è a rischio

L'Ecdc ha lanciato l'allarme: l'influenza quest'anno "potrebbe essere grave" per alcune categorie più a rischio

Quest’anno l’influenza “potrebbe essere grave” per gli anziani e le altre categorie fragili a rischio complicanze. A lanciare l’allarme è l’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che ha messo in guardia in particolare contro il virus influenzale A/H3N2, che “colpisce le persone anziane in modo sproporzionato” rispetto alle altre “ed è associato a una minore efficacia del vaccino”.

Gli esperti, come riporta l’agenzia ‘Adnkronos’, hanno spiegato: “Sebbene il numero complessivo di rilevamenti di” casi di “influenza nella maggior parte dei Paesi dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo (Ue/See) sia ancora basso, le indicazioni mostrano” per esempio “che la circolazione dell’influenza è al di sopra della soglia stagionale in Croazia”, apparendo quindi “insolitamente precoce”.

L’Ecdc ha fatto sapere che “il principale sottotipo segnalato nei casi registrati in Ue/See durante l’ultimo mese è l’A/H3N2”, particolarmente aggressivo negli anziani e più ‘attrezzato’ a contrastare l’effetto del vaccino.

Per l’Ecdc si tratta di “un segno che la prossima stagione influenzale potrebbe essere pesante”, specie per le fasce maggiormente a rischio, e che nei vari Paesi le tempistiche dell’influenza stagionale “potrebbero variare” rispetto ai modelli.

Pasi Penttinen, a capo del programma antinfluenzale dell’Ecdc, ha dichiarato: “I rilevamenti precoci del sottotipo A/H3N2 sono un’indicazione che l’influenza potrebbe essere grave, anche se non possiamo sapere con certezza come andrà la prossima stagione”.

Poi ha aggiunto: “Un forte aumento delle infezioni influenzali durante l’attuale pandemia di Covid-19 potrebbe avere gravi conseguenze per gli anziani e le persone con un sistema immunitario debole, e caricare di un peso aggiuntivo i sistemi sanitari già messi a dura prova”.

Penttinen ha anche spiegato che “è importante prendere le precauzioni necessarie e proteggere coloro che sono più a rischio”.

Influenza stagionale: quali sono le categorie più a rischio

L’Ecdc ha ricordato che ogni anno “circa il 20% della popolazione viene infettata dai virus dell’influenza”, e che “1 contagiato su 4 svilupperà sintomi. Gli anziani, le donne in gravidanza e i pazienti con patologie croniche come malattie cardiache, problemi a polmoni e vie respiratorie in generale, diabete o disturbi del sistema immunitario sono maggiormente a rischio di subire gravi complicanze”.

VirgilioNotizie | 26-10-2021 14:11

Rieti, al via la vaccinazione congiunta: terza dose Covid e influenza Fonte foto: ANSA
Rieti, al via la vaccinazione congiunta: terza dose Covid e influenza
,,,,,,,