,,

Governo a rischio, lite Salvini-Di Maio: la mossa del leader M5S

Scontro nella maggioranza. Salvini accusa Di Maio e il pentastellato attacca: "La Lega ha mentito"

Matteo Salvini e Luigi Di Maio si accusano a vicenda e mettono a rischio la maggioranza. Il leader della Lega accusa il Movimento 5 Stelle di governare già con il Pd, ma Di Maio smentisce i piani per una nuova alleanza e riunisce i suoi.

Salvini: “Da due giorni il M5s al governo con il Pd in Europa”

Il vicepremier ha scritto su Facebook: ” 5Stelle e PD? Da due giorni sono già al governo insieme, per ora a Bruxelles. Tradendo il voto degli Italiani che volevano il cambiamento, i grillini hanno votato il Presidente della nuova Commissione Europea, proposto da Merkel e Macron, insieme a Renzi e Berlusconi. Una scelta gravissima, altro che democrazia e trasparenza”.

In un’intervista al Corriere della Sera, Salvini spiega che se il M5s dirà “altri tre no” ad esempio sull’autonomia differenziata, la riforma della giustizia e la manovra, allora “cambia tutto”.

“Mi auguro che il loro voto a Merkel e Macron non significhi una manovra alla Monti” ha aggiunto. “Il buongiorno si vede dal mattino e io non so se Ursula von der Leyen sta lì che aspetta di fare crescere l’Italia”.

Di Maio: “Con il Pd nulla a che fare”

Luigi Di Maio ha risposto così su Facebook alle accuse del leader della Lega: “Qui si attacca il M5S per fare notizia e coprire il caso dei fondi russi ma questa è una falsità, una falsità volgare che ci ritroviamo ogni giorno. Si deve portare rispetto al M5S e oggi se vogliamo seguire questo schemino di Salvini, chi è al governo con Berlusconi, in tutte le Regioni, è la Lega. Chi sta al governo con Renzi sull’affossamento del salario minimo, sulla Tav, su Radio Radicale, ovvero Radio Soros, è sempre la Lega”. Sul rischio ribaltone, ha aggiunto dallo studio di Unomattina: “Sono sicuro dell’esecutivo e ritengo anche ingiusto che si minacci una crisi di governo”.

Sul caso von der Leyen, Di Maio ha attaccato Salvini: “C’era un accordo per cui la Lega avrebbe votato Ursula Von der Leyen in cambio di un Commissario. Hanno capito che non avrebbero avuto il Commissario europeo e si sono ritirati”. “Con queste accuse che lancia al Movimento”, aggiunge, “la Lega sta mentendo”.

E ancora su Facebook: “Se la Lega vuole far cadere il governo lo dica chiaramente e se ne prenda la responsabilità“. Salvini deve scegliere “tra l’interesse del suo partito e quello del Paese, ma così non si può andare avanti”, ha detto Di Maio.

“C’è Orban  – ha aggiunto il vicepremier – che governa con la von der Leyen, alleato della Lega. Ci sono quelli del Pis (partito polacco ndr)… ci sono tutti, i sovranisti l’hanno votata. Perché la Lega si è sfilata? Ci sono conversazioni su Twitter di esponenti dell’Europarlamento della Lega, che ringrazio per la loro sincerità, che dicono ‘abbiamo dissimulato facendo credere al M5S e Conte che avremmo votato la von der Leyen e poi ci siamo sfilati'”.

Luigi Di Maio, come riporta “Ansa”, ha anche riunito i capigruppo e i suoi (presenti, tra gli altri, Stefano Buffagni e Riccardo Fraccaro) e, durante la riunione, avrebbe sottolineato: “Siamo stati colpiti alle spalle, le offese e le falsità dette nelle ultime 48 ore contro il M5S non hanno precedenti. Anche contro di me. Un mare di fake news solo per screditarci, quel che è accaduto è gravissimo”.

La controreplica di Salvini: “Lascio a Di Maio i suoi sfoghi”

Non si è fatta attendere la controreplica di Matteo Salvini, che, come riporta “Ansa”, ha ribattuto così alle parole pronunciate da Di Maio su Facebook: “Le teorie di di Maio arrivano lontane, lascio a lui i suoi sfoghi. Abbiamo preso atto della svolta storica dei 5 Stelle che hanno votato assieme a Merkel, Macron, Berlusconi e Renzi. Noi andiamo avanti sui fatti”.

Conte: “Mia condotta trasparente”

“I valori che ispirano la mia condotta sono sempre stati e saranno il rispetto delle istituzioni, la piena trasparenza nei confronti dei cittadini, la fedeltà assoluta agli interessi nazionali”, ha twittato il premier Giuseppe Conte.

Renzi: “Si certifichi in Parlamento la crisi”

“E anche oggi Salvini e Di Maio litigano a mezzo stampa” ha scritto Matteo Renzi in un tweet. “Sono in grado di governare? Governino. Hanno rotto? Si certifichi in Parlamento la crisi e si torni a votare. Ma basta con questa telenovela di terza categoria. L’Italia non merita questa pagliacciata permanente”.

Bongiorno: “Lega-M5s, le differenze si stanno acuendo”

Sullo scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle è intervenuta anche il ministro della p.a. Giulia Bongiorno: “Io vedo che M5S e Lega due forze politiche con sensibilità diverse. Credo che in queste ore questa diversità si stia un po’ acuendo. Credo che siano giorni importanti per prendere delle decisioni”.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-07-2019 11:11

Governo a rischio, Salvini: “M5S con il Pd" Fonte foto: Ansa
,,,,,,,