,,

Follia in una scuola di Taranto dove il preside è stato picchiato dai genitori di un'alunna: "È il degrado"

A Taranto i genitori di una piccola alunna hanno picchiato il preside dell’istituto comprensivo “Europa-Alighieri”

Pubblicato il:

Follia a Taranto nell’istituto comprensivo “Europa-Alighieri”: il preside della scuola, Marco Cesario, è stato riempito di botte dai genitori di una piccola alunna. Il tragico e inquietante episodio si è verificato durante la mattina di mercoledì 31 gennaio 2024.

Taranto, preside picchiato: “Il livello di degrado della scuola aumenta sempre più”

“Non ci sono freni inibitori, ormai il livello di degrado della scuola aumenta sempre di più e parallelamente anche la violenza. Non c’è un limite”. Così Cesario dopo essere stato picchiato.

Il dirigente scolastico è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale Santissima Annunziata dopo aver riportato ferite al volto e alla mano guaribili in sette giorni.  Cesario ha denunciato gli aggressori che sono stati identificati dai carabinieri accorsi a scuola pochi minuti dopo l’accaduto.

A Taranto i genitori di una piccola alunna hanno picchiato il preside dell’istituto comprensivo “Europa-Alighieri”Fonte foto: ANSA

La nota dei colleghi

I colleghi del preside hanno espresso il loro stato d’animo tramite una nota piena di amarezza e di timori.

“Ci sentiamo abbandonati, sminuiti nel nostro ruolo e soprattutto indifesi – si legge nel comunicato – chiediamo che le istituzioni, a tutti i livelli, aprano una seria riflessione atta a ripristinare la centralità della funzione sociale della scuola. L’intera comunità del personale docente esprime sdegno e preoccupazione. Quanto accaduto è inaccettabile”.

Il sindacato chiede la sorveglianza davanti alle scuole

Il sindacato DirigentiScuola parla di “sconforto”. Martedì 6 febbraio è in programma una riunione con il direttore generale dell’Ufficio scolastico della Puglia “non solo per rappresentare lo sdegno di un’intera categoria, ma anche per avanzare proposte immediate per porre un freno ai continui attacchi al cuore del sistema“.

“Anche se è una brutta idea – spiega il responsabile del sindacato Attilio Fratta – chiederemo la sorveglianza davanti alle scuole. È con profonda indignazione e rammarico che esprimiamo la nostra più ferma condanna per l’atto vile e inqualificabile perpetrato questa mattina ai danni del dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Europa-Dante-Acanfora”.

Sull’episodio si sono espressi anche il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, e l’intera amministrazione comunale che hanno fatto sentire “la propria vicinanza alla vittima di un episodio che definire deprecabile potrebbe risultare sin troppo riduttivo. Nessuna ragione, nessuna disputa, nessuna divergenza può giustificare un gesto di violenza come quello subito dal dirigente”.

E ancora: “Il nostro pensiero va a lui, vittima di un atto di aggressione ingiustificabile da parte del genitore di uno studente. La scuola è un luogo sacro, un luogo di apprendimento, crescita e rispetto reciproco. Nessun conflitto, per quanto acceso, può giustificare un gesto così deprecabile, che non solo viola i valori fondamentali della convivenza civile, ma mina anche il clima di sicurezza e serenità all’interno delle nostre istituzioni educative”.

Anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Renato Perrini si è pronunciato sull’accaduto, dicendo che “episodi del genere sono sempre più frequenti”.

“Le cronache sono piene di genitori che sono pronti a picchiare e offendere gli insegnanti pur di difendere a spada tratta i propri figli, non capendo che fanno un danno proprio a questi ultimi che nella vita avranno sempre la convinzione di poter comportarsi come meglio credono, tanto i genitori stanno dalla loro parte e non della scuola”, conclude Perrini.

taranto-preside-picchiato-marco-cesario Fonte foto: ANSA/Facebook
,,,,,,,,