,,

Governo Draghi, oggi il giuramento: le prossime tappe

Quali sono i prossimi passi che attendono Mario Draghi e la squadra dei ministri per la formazione del nuovo governo

Mario Draghi scioglie la riserva, accetta ufficialmente l’incarico del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e presenta la lista dei ministri. Sono i primi passi del nascituro governo, che vedrà la squadra scelta dal futuro premier giurare la fedeltà alla Repubblica oggi alle 12, al palazzo del Quirinale. Da quel momento il presidente del Consiglio e i 23 componenti del suo governo entreranno ufficialmente in carica.

Come ricorda il Post, a causa delle misure anti-contagio, questa sarà una cerimonia decisamente inusuale. I ministri attenderanno il giuramento seduti a distanza nel Salone delle Feste. Dopo aver firmato, si sposteranno nel salone dei Corazzieri per la rituale foto di gruppo. Si conosce già la disposizione: come riporta Repubblica saranno infatti “posizionati in tre file da sette, a un metro di distanza”. Non saranno ammessi né i parenti dei nuovi ministri né i giornalisti e i fotografi.

In molti tra i ministri hanno esperienze di governo e quindi hanno già partecipato al rituale del giuramento. I debuttanti saranno invece i tecnici dell’esecutivo Marta Cartabia, Daniele Franco, Roberto Cingolani, Patrizio Bianchi, Vittorio Colao e Cristina Messa, come d’altronde sarà una novità anche per lo stesso presidente Draghi.

Successivamente, secondo Adnkronos intorno alle 13, è prevista la cerimonia della campanella, cioè il passaggio simbolico della campanella dalle mani del presidente del Consiglio uscente Giuseppe Conte al suo successore. Subito dopo si terrà il primo Consiglio dei ministri del nuovo esecutivo.

Conte e Draghi si rincontreranno quindi dopo il colloquio di mezz’ora avuto a conclusione della giornata di ieri. Come da prassi istituzionale, nella stessa serata il nuovo presidente del Consiglio aveva incontrato la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, e il presidente della Camera, Roberto Fico.

L’ultimo passaggio rappresenta la richiesta della fiducia al Parlamento, che secondo la Costituzione deve avvenire entro dieci giorni dal decreto di nomina del presidente del Consiglio. Come riporta il Corriere della Sera il voto sul governo Draghi si dovrebbe effettuare al Senato mercoledì 17 e alla Camera il giorno successivo, giovedì 18.

SONDAGGIO – Hai fiducia nei ministri del nuovo governo Draghi?

VirgilioNotizie | 13-02-2021 10:41

Draghi, le reazioni alla lista dei ministri: delusi e contenti Fonte foto: ANSA
Draghi, le reazioni alla lista dei ministri: delusi e contenti
,,,,,,,