,,

Donna dà a fuoco un uomo mentre dorme a Castel Volturno vicino Caserta: la pista del movente passionale

A Castel Volturno, una donna ha dato fuoco a un uomo che stava dormendo. Rintracciata da carabinieri, che seguono la pista del movente passionale

Pubblicato il:

Una donna di 54 anni, originaria della Nigeria, ha dato fuoco nella notte a un uomo ghanese di 43 anni, che stava dormendo. Una vicina di casa ha chiamato il 118, e il personale medico ha poi allertato i carabinieri, che sono riusciti a rintracciare la donna. Sulla vicenda, avvenuta a Castel Volturno, vicino Caserta, indagano le forze dell’ordine, che seguono la pista del movente passionale.

L’aggressione nella notte a Castel Volturno

È avvenuta nella serata di ieri – martedì 26 dicembre – l’aggressione ai danni di un uomo di origine ghanese di 43 anni, a Castel Volturno, comune della provincia di Caserta, in Campania.

Responsabile dell’aggressione è una donna nigeriana di 54 anni, che si è presentata presso l’abitazione dell’uomo, riuscendo ad entrare grazie a una porta lasciata socchiusa.

Donna dà a fuoco un uomo mentre dorme a Castel Volturno vicino Caserta: la pista del movente passionaleFonte foto: Tuttocittà.it
Castel Volturno, comune della provincia di Caserta nel quale una donna ha dato fuoco a un uomo. I carabinieri seguono la pista del movente passionale

Una volta dentro, la donna ha raggiunto la stanza nella quale l’uomo stava dormendo, dove ha cosparso con un liquido infiammabile sia il pavimento che il corpo del 43enne, per poi appiccare il fuoco con un accendino e scappare.

L’arrivo dei carabinieri

Le urla di dolore dell’uomo della vittima hanno allertato gli abitanti delle abitazioni limitrofe, con una vicina di casa che ha prontamente chiamato il 118. Il personale medico, una volta giunto sul posto, ha quindi chiamato i carabinieri.

In seguito all’aggressione la vittima, gravemente ustionata, è stata trasportata al “Pineta Grande Hospital” di Castel Volturno, dove è attualmente ricoverata in prognosi riservata. L’uomo non è però in pericolo di vita.

Le forze dell’ordine sono comunque riusciti a raccogliere la testimonianza del 43enne, prima di mettersi sulle tracce della donna, fuggita subito dopo il raid.

Un’aggressione per motivi passionali

Nel giro di poco tempo i carabinieri di Caserta sono riusciti a rintracciare la donna che ha appiccato il fuoco, una 54enne originaria della Nigeria e residente a Cardito, comune della città metropolitana di Napoli. In seguito all’aggressione la donna era rientrata presso la propria abitazione.

La 54enne è stata quindi denunciata per lesioni personali aggravate, e toccherà ora ai militari dell’Arma ricostruire le motivazioni che hanno portato a tale violenza.

Al momento i carabinieri seguono la pista del movente passionale, che è però ancora da confermare.

carabinieri-notte Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,