,,

Covid, ricoverata muore per complicazioni a 33 anni: era incinta

Una giovane avvocatessa di Nocera è morta per complicazioni legate al Covid-19, mentre era al quarto mese di gravidanza

Una donna di 33 anni, incinta del secondo figlio, è morta in ospedale a Napoli per complicazioni legate al Covid-19. Al quarto mese di gravidanza, era risultata positiva al coronavirus ed stata ricoverata dopo l’aggravarsi delle sue condizioni di salute. È la storia, raccontata dal Corriere, di un’avvocatessa di Nocera in provincia di Salerno, già mamma di una bambina di tre anni,  in attesa di un secondo figlio dal marito imprenditore ed ex calciatore.

Ne ha dato notizia con un post su Facebook il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato: “La luce di ieri è stata spenta nel cuore dei nocerini. Una ragazza, una collega, una giovane madre è scomparsa oggi”.

Non saprei dire ora quanto il covid c’entri in questa tragedia – scrive il sindaco –. Ma qualunque causa non spiega e non rende accettabile che una ragazza, bellissima, sbocciata alla vita e portatrice con sé di altra vita, possa spegnersi cosi”.

“Interpretando il sentimento popolare” ha detto il sindaco in un altro post, è stato proclamato il lutto cittadino, con le bandiere degli edifici pubblici rimaste a mezz’asta e le saracinesche delle attività sono rimaste abbassate durante il breve rito funebre

La vicenda ha commosso tutta la comunità, che ha espresso vicinanza verso la famiglia della donna scomparsa. Anche la società calcistica locale, la Asd Nocerina Calcio 1910, si è unita al cordoglio per la donna, esprimendo le condoglianze al marito ex calciatore.

VIRGILIO NOTIZIE | 28-11-2020 21:57

ospedale-napoli Fonte foto: Ansa
,,,,,,,