,,

Covid, l'allarme di Pregliasco: "L'inverno sarà certamente a rischio". La previsione sulle prossime varianti

Fabrizio Pregliasco, ricercatore dell'Università di Milano, ha lanciato la sua previsione sull'estate che verrà, sull'inverno 2023 e sulle varianti

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Nelle ultime settimane la curva dei contagi ha rallentato e l’emergenza sanitaria, almeno in Italia, si è affievolita. Questo non vuol dire che si sia usciti dalla pandemia. Lo ha sottolineato Fabrizio Pregliasco, ricercatore di Virologia dell’Università Statale di Milano e direttore sanitario dell’Ospedale Galeazzi. Secondo l’esperto, infatti, avremo un’estate tranquilla ma un inverno a rischio. Ha spiegato il perché, facendo anche una previsione sulle prossime varianti.

Pregliasco contro le misure allentate: “Non è liberi tutti”

Fabrizio Pregliasco, in un’intervista concessa alla Stampa, ha analizzato la situazione pandemica attuale nel nostro Paese: “Come dico sempre, non esiste un manuale di gestione della pandemia e ci possono essere molte valutazioni politiche a riguardo. Spesso non si conta solo la salute, ma l’equilibrio sociale, psicologico ed economico di un popolo”.

“Anche in Italia – ha aggiunto – c’è molta voglia di finirla con le misure e tanti messaggi di questi giorni vengono interpretati come un liberi tutti, mentre ogni giorno è ancora come se cadesse un aereo per i tanti morti che si registrano”.

Come sarà l’estate? La previsione di Pregliasco

In questo quadro è giusto togliere lo stato di emergenza? “Sì – ha risposto Pregliasco -, ma occorre spiegare che questo comporta una maggiore responsabilizzazione dei cittadini”.

pregliascoFonte foto: ANSA
Fabrizio Pregliasco, ricercatore di Virologia dell’Università Statale di Milano e direttore sanitario dell’Ospedale Galeazzi

“Bisogna andare per gradi, salvaguardando la vaccinazione, i richiami e preparandoci all’endemizzazione del virus. Come sarà l’estate? Magari sarà tranquilla, ma l’inverno prossimo sarà certamente a rischio“.

“Inverno a rischio”: secondo Pregliasco Omicron non sarà l’ultima variante

Pregliasco ha poi detto la sua sul Green pass: “Serve prudenza. Il Green pass non deve durare per sempre, ma almeno fino a giugno sì. Poi si vedrà in base all’andamento epidemiologico”.

Ma perché l’inverno prossimo, secondo Pregliasco, sarà “certamente a rischio?”. Dipende molto dalle varianti: “Esiste già Omicron 2 e nuove varanti sono possibili. Servono un piano pandemico e una continua sorveglianza per prevenire ogni sorpresa. Omicron non sarà l’ultima delle varianti, ma per fortuna è più probabile che le mutazioni vadano verso un’attenuazione della pericolosità del virus”.

Infine, sulla quarta dose, ha dichiarato: “La gente è stufa e penso sia realistico, salvo emergenze, che la facciano i soggetti fragili, come per l’antinfluenzale”.

pregliasco Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,