,,

Coronavirus, Fontana lancia l'allarme: mancano le mascherine

Il presidente della Regione Lombardia contrattacca dopo le critiche per il suo video

C’è poco da ridere sulla mia mascherine“. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana si è stizzito per le tante polemiche sollevate dal suo video in cui annunciava l’autoisolamento indossando la mascherina e che tanto ha fatto discutere sui social.

Ospite in collegamento di Myrta Merlino nella trasmissione L’Aria che tira su La7 il governatore lombardo ha detto: “Se si ridesse meno della mascherina e si guardasse il problema più attentamente credo che sarebbe saggio”. Fontana, due sere fa, si è presentato in diretta Facebook in mascherina, annunciando di mettersi in autoisolamento volontario in quanto una sua stretta collaboratrice è risultata positiva al test del coronavirus.

Quel video ha scatenato una ridda di critiche e polemiche, specie sui social, proprio per quel gesto di indossare la mascherina, per molti introvabile, in Lombardia così come nel resto d’Italia.

Ma Fontana è voluto andare oltre denunciando l’emergenza mascherine correlata al rischio contagio da coronavirus: “Nel momento in cui è emerso ho chiesto la fornitura di mascherine per dotare medici e infermieri. Sono passati sei giorni dall’emergenza e non siamo riusciti ancora ad entrare in possesso dei dispositivi di cui abbiamo bisogno. Oggi forse abbiamo trovato un fornitore svizzero, abbiamo trovato delle mascherine che probabilmente sono a Istanbul e che dovremo andare a prendere con un aereo. Queste mascherine, visto che il Governo ha avuto qualche difficoltà a trovarle, le abbiamo pagate anticipatamente noi, come Regione Lombardia”.

Fontana intanto ha detto di partecipare ai vertici, ma solo in video-conferenza o al telefono, mai di persona. L’altra notte, ha rivelato il Corriere della Sera, “ha dormito a Palazzo Lombardia”. Il Governatore ha sottolineato un altro aspetto del contagio in Lombardia e nelle zone rosse in particolare: “A Lodi improvvisamente nel pomeriggio di ieri c’è stato un affollamento di ricoveri di cui 17 ricoverati in terapia intensiva, trasferiti in altri ospedali della regione per mancanza di posti. Questo virus in una piccola percentuale rischia di diventare qualcosa di complicato, niente di drammatico ma che comporta di essere ricoverati in terapia intensiva per 2-3 settimane e i letti non sono in numero altissimo”.

Sui social la gente è ancora critica rispetto al comportamento di Fontata, le battute non mancano: “Se è per questo noi rifaremmo anche le elezioni alla presidenza della regione Lombardia”; “in un giorno 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva è sempre poco più di una influenza? Qualcuno non la racconta giusta, pur di intascare soldi se ne fregano della salute pubblica”; “Amo questa schizofrenia tra Mattarella che invita a stare calmi e Fontana dal bunker che chiede piombo per il suo moschetto”.

VirgilioNotizie | 28-02-2020 17:50

collage_fotor Fonte foto: Ansa
,,,,,,,