,,

Coronavirus, come tornare alla normalità: nuova proposta di Renzi

Il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha lanciato la sua proposta per il 'dopo emergenza'

Il fondatore e leader di Italia Viva Matteo Renzi, finito nel mirino delle critiche nei giorni scorsi per la sua proposta di riaprire le fabbriche prima di Pasqua e le scuole il 4 maggio, è tornato nuovamente sull’argomento. Ospite di ‘Stasera Italia’ su Rete 4, l’ex dem ha detto a proposito del ‘dopo emergenza coronavirus‘: “Serve un piano serio e articolato che ci permetta di ripartire e non morire di fame. Non vogliamo morire di coronavirus né di fame. Tutti vogliamo uscire di casa e dobbiamo farlo in maniera intelligente”.

Renzi ha poi aggiunto: “Bisogna partire subito, gradualmente, anche distinguendo per fasce di età e per zone“.

Il leader di Italia Viva ha spiegato: “Fossi io a decidere, farei partire da prima di Pasqua le aziende che hanno i dispositivi di sicurezza e darei da subito un’ora d’aria ai bambini, raccogliendo l’invito di chi si occupa di pedagogia”.

E ancora: “Per me la ripartenza, lo sblocco, dovrebbe essere dal giorno dopo Pasquetta, piano piano, ripartendo dalle persone. Le più anziane, sopra i 70, dovrebbero pazientare qualche settimana in più”.

Intanto, il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato la proroga delle misure adottate dal governo almeno fino a Pasqua: “Nella riunione del Comitato tecnico scientifico svoltasi stamattina è emersa la valutazione di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua. Il governo si muoverà in questa direzione”.

Il ministro dei rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, su ‘Facebook’, ha scritto nel pomeriggio: “Siamo in una fase delicatissima in cui cedere alla tentazione di emozioni istintive o a calcoli di natura diversa da quella scientifica, e chiedere la riapertura di aziende, scuole e uffici potrebbe rendere vano quello che finora è stato fatto. Sarebbe un insulto a tutti i nostri concittadini che hanno lottato fino alla fine ma non ce l’hanno fatta. Le decisioni dovranno essere prese in linea con l’andamento dei contagi, ascoltando responsabilmente le indicazioni della scienza”.

Poi, a ‘Sky Tg 24’, lo stesso D’Incà ha annunciato che il prossimo decreto del governo arriverà “prima delle scadenze del 16 aprile, perché le aziende si ritroveranno di fronte a nuove scadenze fiscali”.

VirgilioNotizie | 30-03-2020 22:19

Coronavirus, deputati a distanza con guanti e mascherina Fonte foto: Ansa
Coronavirus, deputati a distanza con guanti e mascherina
,,,,,,,