,,

Come potrebbe cambiare l'esame di Maturità dalle materie della seconda prova al "ritocco" del colloquio orale

Tra le possibili principali novità della Maturità 2024 ci sono le materie della seconda prova e il "ritocco" del colloquio orale: come potrebbe cambiare

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

L’esame di Maturità potrebbe cambiare ancora nel 2024, seppur senza stravolgimenti, come dichiarato dal ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara. Le principali novità della Maturità 2024 sono il PCTO come requisito d’ammissione all’esame, il colloquio orale parzialmente rivisto, la materia o le materie della seconda prova d’esame.

Cosa ha detto il ministro Valditara sulla Maturità 2024

Il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha escluso grandi stravolgimenti, facendo riferimento solo a una “manutenzione della versione attuale”.

Entro fine gennaio, il ministero dovrebbe sciogliere la riserva sulle materie designate per la seconda prova scritta di indirizzo e sul loro affidamento alla commissione esterna.

ValditaraFonte foto: ANSA

Il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara.

Come sarà la Maturità 2024

A fare il punto della situazione sulle novità della Maturità 2024 è stato il portale ‘skuola.net’.

Appare molto probabile che, per poter essere ammessi all’esame di Stato, i maturandi dovranno aver svolto i cosiddetti PCTO (Percorsi sulle Competenze Trasversali e l’Orientamento, cioè la vecchia alternanza scuola-lavoro), così come previsto per il loro percorso di studi. Si tratta di un requisito considerato uno dei pilastri dell’ultima riforma organica della Maturità (del 2017). Per diverse ragioni, tra cui la pandemia del Covid-19, ne era stata prorogata l’attuazione anno dopo anno.

Il colloquio orale verterà su tutti gli argomenti di tutti le materie studiate durante l’ultimo anno, compresa l’educazione civica nonché la relazione sui progetti di PCTO svolti. Il ministro Valditara ha però preannunciato un “ritocco” al colloquio orale, con l’obiettivo che possa essere uno strumento “per capire cosa ha capito lo studente, se ha capito come fare collegamenti interdisciplinari, se ha assimilato le nozioni”.

In merito alla seconda prova scritta, il dilemma è il seguente: riguarderà una o due materie? In base alla normativa, il secondo scritto, in alcuni percorsi di studio, potrebbe essere basato su più materie caratterizzanti (per esempio, latino e greco al Classico e matematica e fisica al liceo Scientifico).

Una certezza è la composizione della commissione d’esame, che sarà formata da 3 professori interni alla propria scuola, 3 esterni provenienti da altri istituti, 1 presidente (sempre esterno), per un totale di 7 commissari.

Le date della Maturità 2024

Mercoledì 19 giugno 2024 è prevista la prima prova di Italiano. I maturandi potranno scegliere tra 7 tracce proposte: 2 di analisi del testo, 3 opzioni di testo argomentativo e2 temi di attualità.

Il giorno dopo, giovedì 20 giugno, è in programma la seconda prova, che si concentrerà su una o più materie caratterizzanti l’indirizzo di studio.

Il colloquio orale inizierà subito dopo la pubblicazione dei risultati degli scritti: sarà un percorso multidisciplinare, che dovrà partire da un argomento proposto dalle singole commissioni al candidato, corredato da una relazione o un elaborato sull’esperienza di PCTO e da un confronto corale sull’esito delle prove scritte.

Gli studenti delle sezioni ESABAC, ESABAC techno, dei percorsi a opzione internazionale, delle scuole della Regione autonoma Valle d’Aosta e della Provincia autonoma di Bolzano, delle scuole con lingua d’insegnamento slovena e con insegnamento bilingue sloveno/italiano del Friuli Venezia Giulia dovranno sostenere anche una terza prova scritta.

Maturità Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,