,,

Come cambia il lavoro: mense, spazi comuni, riunioni. Le novità

Le aziende che si apprestano a riaprire dal 4 maggio dovranno garantire una serie di regole per la sicurezza sul lavoro

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Con la graduale riapertura delle attività cambiano anche le regole per mantenere la massima sicurezza nei luoghi di lavoro.

Mascherine negli spazi comuni, dispenser di gel igienizzante, distanziamento delle postazioni, turni in mensa e smart working più possibile fino alla fine dello stato di emergenza.

Le aziende che si apprestano a riaprire dal 4 maggio dovranno garantire una serie di regole per la sicurezza sul lavoro, come stabilito dal protocollo con le parti sociali integrato il 24 aprile e allegato al Dpcm per la Fase 2.  Chi non si adeguerà andrà incontro a una sospensione temporanea delle attività. Le condizioni di sicurezza sono un pre-requisito per poter operare.

Riapertura per chi ha avuto casi di Covid-19

Alla riapertura, chi ha avuto casi di Covid-19 o è nelle zone rosse dovrà procedere a una sanificazione straordinaria, in aggiunta all’ordinaria pulizia e alla sanificazione periodica anche di schermi touch e mouse negli uffici e nei reparti. P

Per rientrare chi ha contratto il coronavirus dovrà presentare certificato che attesti il tampone negativo. Possibile che all’ingresso venga verificata la temperatura prima di entrare. Prosegue la sorveglianza sanitaria, con particolare attenzione “ai soggetti fragili anche per un fattore legato all’età”, con ruolo attivo del medico competente.

Lavoro e spazi comuni

Per i lavoratori che condividono spazi comuni diventa obbligatoria la mascherina chirurgica, gli spazi vanno rivisti per rispettare il distanziamento sociale e anche gli orari potranno essere ridefiniti per evitare assembramenti in entrata o uscita dalle fabbriche.

Per lo stesso motivo va “favorito” il lavoro da casa con “le adeguate condizioni di supporto” da parte del datore di lavoro (assistenza nell’uso delle apparecchiature, modulazione dei tempi di lavoro e delle pause). Riunioni in presenza, eventi, formazione e trasferte rimangono sospese e anche l’ingresso negli stabilimenti di fornitori e personale esterno servono procedure di entrata/uscita ad hoc e vanno previsti anche servizi igienici separati da quelli dei dipendenti.

Coronavirus, l'idea per tenere la distanza su metro e bus Fonte foto: ANSA
Coronavirus, l'idea per tenere la distanza su metro e bus
,,,,,,,,