,,

"Caorso come Bibbiano", la sindaca querela Mattino 5

Il servizio intitolato "Bambini strappati ai genitori" ha fatto infuriare il paese piacentino per l'accostamento al caso Bibbiano

La sindaca di Caorso, un paese in provincia di Piacenza, la leghista Roberta Battaglia, ha querelato la trasmissione ‘Mattino 5’ di Mediaset per diffamazione. A darne notizia questa mattina è il quotidiano di Piacenza “Libertà” citando la delibera di giunta con cui il Comune di Caorso ha nominato il suo legale avvocato Franco Livera.

La vicenda, secondo quanto ricordato da Ansa, nasce da un’incursione di una troupe del programma televisivo nell’ufficio della sindaca nella scorsa estate. Lo spunto del servizio, intitolato “Bambini strappati ai genitori”, era nato dalla denuncia di un padre che non vedeva la figlia da cinque anni.

Secondo l’avvocato Livera, dal titolo del servizio, ci sarebbe “un’errata sovrapposizione tra due fatti, quello di Bibbiano e quello di Caorso che non centrano nulla l’uno con l’altro”.

“Hanno danneggiato l’immagine del nostro ente comunale mandando in onda un servizio dal quale si poteva evincere l’intenzione di collegare le risapute vicende di Bibbiano a un evento verificatosi nel comune di Caorso” lo sfogo. La sindaca Battaglia ha poi commentato: “Bisogna far luce su tutto ciò che è successo a Bibbiano. Ma non ci deve entrare l’intero mondo. C’è una strumentalizzazione eccessiva che sta esagerando”.

VIRGILIO NOTIZIE | 22-11-2019 14:13

caorso-bibbiano Fonte foto: Ansa
,,,,,,,