,,

Willy ucciso a Colleferro, i suoi sogni e il dolore della madre

La mamma di Willy Monteiro Duarte si è sfogata dopo la morte del figlio, avvenuta in seguito a un pestaggio a Colleferro

Willy Monteiro Duarte, il 21enne picchiato a morte a Colleferro, voleva fare il cuoco. La madre, disperata, si è sfogata con La Repubblica dopo aver appreso della morte del ragazzo: “Era uscito per passare una serata con i suoi amici, quelli con cui è cresciuto, quelli che conosce da una vita, e non è più tornato. Non meritava di morire così mio figlio. Il mio piccolo era tanto buono”.

Willy ucciso a Colleferro, il dolore della madre

“Il suo sogno era fare il cuoco – ha raccontato la madre – per questo aveva fatto l’alberghiero e attualmente lavorava all’hotel degli Amici di Artena”.

Inizialmente, dopo aver ricevuto la telefonata dei carabinieri, la donna aveva pensato che il ragazzo avesse fatto un incidente in auto. Poi, arrivata in ospedale, ha appreso la terribile notizia: “Ci hanno portato da lui. Era steso su un lettino ed era morto”.

Willy era “l’anima della squadra”. Il sogno giallorosso

“Willy e la sorella sono nati e cresciuti qui – ha spiegato il sindaco di Paliano, Domenico Alfieri – e lui ha giocato nella locale squadra di calcio e aveva anche partecipato alla sfilata in abiti storici per la rievocazione del Palio”.

Oltre al sogno di diventare cuoco, Willy aspirava anche a diventare un giocatore della Roma: “Willy Monteiro Duarte era l’anima della squadra, l’allegria e l’adrenalina di tutti nei momenti di sconforto”, dicono i compagni della società sportiva con cui giocava il ragazzo.

Per la sua morte sono stati arrestati quattro ragazzi, che hanno pestato Willy dopo che lui aveva difeso un amico in una lite.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-09-2020 10:57

willy-ucciso-a-colleferro Fonte foto: ANSA
,,,,,,,